Juve pari col Barca 

Scritto da il 21 novembre 2017

Juve pari col Barca

(Afp)

Pubblicato il: 22/11/2017 18:40

Zero gol, un punticino e missione ancora da compiere. La Juve non va oltre lo 0-0 casalingo con il Barcellona e rimanda la qualificazione agli ottavi di Champions. Il pareggio porta i bianconeri a 8 punti nel Girone D, dietro ai catalani (11) già primi e qualificati. Nell’ultimo turno, tra 2 settimane, i campioni d’Italia dovranno vincere sul campo dell’Olympiacos, ultimo a quota 1, per evitare di essere beffati dallo Sporting Lisbona (7), rilanciato dal 3-1 inflitto ai greci.

Champions, Atletico Madrid-Roma 2-0

IL MATCH – La Juve, con la difesa a 3 dopo il forfait di Chiellini. parte subito col piede sull’acceleratore e crea la prima occasione al 2′. Douglas Costa innesca Cuadrado, rasoterra e Ter Stegen è pronto. I catalani, con Messi in panchina, si affidano a Paulinho per le prime sortite offensive. Mira sbagliata in un paio di occasioni, Buffon si limita a controllare. Al 13′ prima fiammata di Dybala, che mette in moto Cuadrado: cross da destra, la retroguardia catalana se la cava. Il match si infiamma. Cuadrado regala a Iniesta un pallone pericoloso, ma la conclusione del centrocampista blaugrana è imprecisa. Subito dopo, al 18′, la difesa catalana offre una chance a Dybala: Ter Stegen blocca. La Juve rischia grosso al 22′, quando Rakitic una punizione dalla trequarti: nessuno tocca, il pallone finisce sul palo. La precisione non abbonda in campo e il match non decolla. Menzione speciale per Paulinho che al 30′ stramazza in area juventina: inevitabile il giallo per simulazione. La Juve si fa vedere in avanti al 37′, ma il destro di Cuadrado finisce in curva. Al 44′ riemerge Dybala, che si libera di Piqué e Semedo: il mancino impreciso fa calare il sipario sul primo tempo.

In avvio di ripresa Suarez segnala la propria presenza con una punizione deviata dalla barriera. Al 56′, il Barcellona cala l’asso dalla panchina: dentro Messi, fuori Deulofeu. Al 59′ Dybala prova a scaldare lo Stadium, ma il suo sinistro da fuori è deviato in corner. Al 61′ si rivede Higuain, ma anche in questo caso la mira è un optional. Buffon trema al 68′, quando un’altra amnesia di Cuadrado lascia campo libero a Digne. L’esterno francese potrebbe battere a rete, invece cerca un improbabile assist per Suarez e grazia la Vecchia Signora. Allegri si copre: fuori Pjanic e Cuadrado, dentro Bentancur e Marchisio per puntellare il centrocampo. Il messaggio è chiaro: meglio non rischiare, per la qualificazione se ne riparla ad Atene, sul campo di una squadra già fuori da tutto.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background