Sindacati: Callipo (Confsal Salfi), occorre nuovo sistema rappresentanza  

Scritto da il 22 novembre 2017

Callipo (Confsal Salfi): Occorre nuovo sistema di rappresentanza

Pubblicato il: 23/11/2017 15:30

“Occorre un nuovo sistema di rappresentanza, laddove noi dovremo essere, più che apparire, innovatori e ‘profeti’, eliminando l’attuale diffusa assenza di responsabilità, per attivare azione di discontinuità con il passato, mutando strategia, anche culturale, pena la definitiva delegittimazione della rappresentanza”. Ad affermarlo è Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari.

“Oggi, più di ieri, vanno ripensati il ruolo e la funzione del sindacato, superando ogni tentazione burocratica e autoreferenziale, per diventare veri interlocutori primari delle persone, dei colleghi, rigettando ogni visione individuale dei bisogni, per sostituirla con una ‘visione profetica’ del fornire servizi, tutela e protezione”, sottolinea. Per Callipo, inoltre, “occorre occuparsi dei giovani, degli inoccupati, dei disoccupati e, in una parola, dei più deboli, di chi è senza diritti e, soprattutto, occorre difendere coloro cui i diritti sono negati”.

“Ritengo esista l’esigenza impellente di un nuovo patto per il lavoro, focalizzato sui giovani, nel quale il sindacato sia profetico e acquisti una sua nuova autonoma fisionomia e dimensione critica delle istituzioni e dei poteri che la governano”, avverte e aggiunge: “Si acquisisce forza ed efficacia solo se il sindacato riveste una nuova dimensione, ritrovando la sua vera vocazione, che è quella di difendere e non di cogestire poteri, soprattutto proteggendo chi è fuori dalla sfera dei diritti”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background