“Ho sentito gridare”, svolta nel caso della pittrice morta  

Scritto da il 23 novembre 2017

Ho sentito gridare, svolta nel caso della pittrice morta

(Fotogramma)

Pubblicato il: 24/11/2017 18:31

Spunta un’altra testimone nel giallo della pittrice morta. Secondo quanto riportato da Chi l’ha visto avrebbe sentito urlare con rabbia alle 16 nella casa del figlio e dell’ex marito a Giulianova: grida contro una donna, forse, la stessa Renata. Se gli inquirenti la riterranno attendibile potrà confermare quanto sostenuto da una commessa di una farmacia di Tortoledo Lido che avrebbe venduto un calmante, proprio, a Renata alle 17 del 9 ottobre nel giorno della sua misteriosa scomparsa. La 64enne è stata ritrovata cadavere il 10 novembre lungo le rive del Chienti nel Tolentino. Sia l’ex marito Giuseppe che il figlio Simone sono indagati per omicidio volontario.

L’ultima testimonianza, riportata dalla trasmissione di Rai3, sarebbe di una persona che frequenta la palestra davanti alla casa. Parole particolarmente importanti perché l’ex marito ha dichiarato, invece, di essere partito attorno alle 14 da Giulianova per accompagnare Renata ad Ancona, ma di essersi fermati lungo il percorso per una visita al santuario di Loreto.

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della donna in contrasto con i familiari per questioni economiche. I controlli si stanno concentrando anche sui cellulari e le schede sim, sequestrate dai carabinieri, oltre ai rilievi sull’auto dell’ex marito.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background