‘La febbre del sabato sera’, arriva il libro a 40 anni dal film  

Scritto da il 26 novembre 2017

'La febbre del sabato sera', arriva il libro a 40 anni dal film

Pubblicato il: 27/11/2017 11:51

A quarant’anni dall’apparizione su grande schermo di Tony Manero accompagnato dalle hit dei Bee Gees, arriva in libreria ‘La febbre del sabato sera – 40 anni del film icona della disco music’, edito da Edizioni Ultra, a cura di Stefano Cocci, autore del blog coccicinema.com. Il film uscì il 16 dicembre 1977, ispirato da un articolo del critico musicale nordirlandese Nick Cohn dal titolo ‘Tribal Rites of the New Saturday Night’ pubblicato il 7 giugno 1976 sul New York Magazine. Come racconta Cocci, il successo planetario del film fu il frutto delle scelte vincenti del produttore Robert Stigwood, già famoso per alcune serie televisive di successo e per essere il manager dei Bee Gees. Dopo aver lanciato ‘Jesus Christ Superstar’, Stigwood credette fortemente nella sceneggiatura della storia raccontata da Cohn, puntando sul giovanissimo John Travolta per il ruolo da protagonista e affidando la regia a John Baldham.

Il libro non è solo una ricostruzione della nascita e del successo del film e sui suoi protagonisti, accompagnato da tanti aneddoti, è anche il racconto del contesto in cui si affermò, quello dell’industria cinematografica e della disco music, della moda, del ballo, e della società del tempo. Nell’America di fine anni ’70, New York era sull’orlo del fallimento e la Brooklyn in cui è ambientato ‘La febbre del sabato sera’ è un quartiere pericoloso e di forte disagio sociale. Un capitolo del libro è interamente dedicato alla comunità italoamericana che tanto ha dato al cinema statunitense e che proprio in alcuni quartieri di New York ha trovato fortuna.

Tony Manero è il simbolo della realtà in cui vive, dove per andare avanti si deve affrontare la vita con distacco e superficialità. Solo dopo aver vissuto un dramma, il protagonista riuscirà a distinguersi dai suoi amici e coetanei accettando la prospettiva del riscatto. Nel 2004, ‘La febbre del sabato sera’ è stato aggiunto nella lista dei ‘1.000 Migliori film di tutti i tempi’ stilata dal ‘New York Times’, nel 2010 è entrato nella National Film Registry della Biblioteca del Congresso, perché riconosciuto “storicamente e culturalmente significativo”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background