Borsa Milano si spegne a fine giornata, su le banche  

Scritto da il 28 novembre 2017

Borsa Milano si spegne a fine giornata, su le banche

Pubblicato il: 29/11/2017 18:28

La giornata di rialzi per la Borsa di Milano si spegne a fine seduta, quando il Ftse Mib torna poco sopra i minimi infra day e chiude con un debole +0,15% a 22.325 punti. Anche gli altri listini azzerano il rialzi e chiudono poco sopra la parità, tranne Londra.

Il Ftse 100 perde lo 0,9% tra la sterlina in risalita e le indiscrezioni sull’accordo raggiunto tra Regno Unito e Unione europea sulla Brexit, che potrebbe costare a Londra oltre 50 miliardi.

A spingere verso lo zero i listini è anche l’andamento di Wall Street, fortemente contrastato. Il Nasdaq cede l’1,4% sotto il peso delle perdite di alcuni titoli tecnologici, forse preda di prese di profitto: Netflix, ad esempio, perde oltre il 6%. Il Dow Jones segna +0,17%. Al termine degli scambi, Amsterdam segna -0,4%, Francoforte +0,02% e Parigi +0,14%.

A Piazza Affari, le vendite si concentrano su St, in calo del 6,8% a 18,8 euro, mentre risalgono i bancari, positivi in generale in tutta Europa. E’ in ribasso il Made in Italy: Ferrari cede l’1,75% a 92,85 euro, Campari l’1,46%, Moncler l’1,25% e Yoox Nap l’1,2%. Sono in rosso anche Mediaset (-0,99%) e Telecom (-0,57%).

Ben comprate, invece, banche e titoli del mondo del risparmio: sono in luce Bper (+4,3%), Banca Generali (+2,4%), Finecobank (+2%) e Intesa sp (+1,6%). Bene A2a (+1,5%) e Saipem (+2%). Acea, dopo la presentazione del piano, ieri, guadagna l’11,5% a 16,9 euro. Creval torna negativa (-3%).


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background