Curato con omeopatia muore d’asma a 7 anni  

Scritto da il 1 dicembre 2017

Curato con omeopatia muore d'asma a 7 anni

Pubblicato il: 02/12/2017 19:57

Un bimbo asmatico è morto in Spagna dopo essere stato curato con l’omeopatia. Il dramma si è consumato a Girona in Catalogna, dove i genitori del piccolo, americani, sono sotto processo. Sul caso interviene oggi Omeoimprese, l’associazione che rappresenta le aziende produttrici di prodotti omeopatici. Il presidente Giovanni Gorga parla di “un tragico fatto di cronaca” e rileva come l’omeopatia sia “una branca della medicina considerata tabù da politici e oggetto di strumentalizzazioni”. La sua convinzione è che persista “ignoranza” nei confronti delle cure complementari. Che sono complementari, appunto, non sostitutive“.

Il decesso del bambino, che dopo la morte è stato tenuto in casa e vegliato per un mese, “nasce da una storia di deviazione e degrado culturale che non ha nulla a che vedere con l’omeopatia – precisa Gorga in una nota – Qui parliamo di scelte terapeutiche sbagliate, che probabilmente non sono nemmeno imputabili a un medico. Se ho in atto un infarto non mi curo con farmaci da banco né con l’omeopatia, corro in ospedale. Così, se mi viene riscontrato un tumore, mi affido a un oncologo. Piuttosto utilizzo i farmaci omeopatici per alleggerire gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia. L’omeopatia ha delle sue peculiarità e caratteristiche, come tutte le classi farmaceutiche. Purtroppo episodi come questi offrono l’appiglio ai detrattori della nostra medicina per avviare controffensive mediatiche durissime”.

“I nostri farmaci sottostanno alle regole dell’Agenzia italiana del farmaco come avviene per i generici, i radioterapici, gli emoderivati e qualunque altra classe farmaceutica”, conclude il presidente di Omeoimprese respingendo un “clima da caccia alle streghe”.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background