Benevento-Milan, l’incredibile gol del portiere Brignoli  

Scritto da il 2 dicembre 2017

Benevento-Milan, l'incredibile gol del portiere Brignoli

(AFP PHOTO)

Pubblicato il: 03/12/2017 14:48

Gennaro Gattuso non trova il successo alla sua prima panchina al Milan. I rossoneri pareggiano 2-2 a Benevento, con un gol incredibile e storico del portiere dei campani Brignoli che al 50′ sigla di testa la rete che regala alla squadra di De Zerbi il primo punto in campionato.

Ai rossoneri che hanno chiuso in inferiorità numerica per l’espulsione di Romagnoli al 30′ della ripresa, la doccia fredda arriva in pieno recupero e con un euro-gol del portiere del Benevento. Con questo pareggio il Milan si porta a 21 punti in classifica, mentre il Benevento sale a 1.

LA GIOIA – “Non ci credo, è talmente difficile la probabilità di fare gol su un’ultima possibilità. Sono felice per la gente – dice il numero 1 beneventano, Alberto Brignoli – felice per il presidente che non ha mai avuto una parola fuori posto, ci è stato sempre vicino e per i tifosi che stanno vivendo un sogno che speravano fosse migliore. Dal panchina mi dicevano di salire, ho pensato ‘non c’è più nulla da perdere’ e sono andato a saltare, ho chiuso gli occhi, è stato un tuffo d’istinto, da portiere e non da attaccante e ho fatto gol”.

“Ne abbiamo perse tante al 95′ in maniera immeritata, per una volta dopo tre mesi di sacrifici di tutti, è toccato a noi – ha aggiunto Brignoli a Sky -. Sappiamo che è dura non ce l’aspettavamo, sarebbe poco onesto ed egoistico, parlare di me. La salvezza? Noi lavoriamo per questo, sarà difficilissimo, ma vogliamo arrivare all’ultima partita e giocarcela a testa alta, abbiamo dimostrato di tenere testa al Milan, alla Juve, ce la possiamo giocare con tutti”.

#Brignoli!! Stacco da bomber di razza!!#BeneventoMilan 2-2 pic.twitter.com/q71jsUBAka

— Luca Veneruso (@il_lidl) 3 dicembre 2017

LA CRONACA – Il gol del primo momentaneo vantaggio rossonero è stato firmato da Bonaventura al 38′ del primo tempo. Pareggio dei padroni di casa al 5′ della ripresa con Puscas, e nuovo vantaggio dei rossoneri siglato da Kalinic al 12′ del secondo tempo. Poi al 50′, in pieno recupero, è arrivata la rete del portiere del Benevento per il 2-2 finale.

Il Milan non coglie così l’occasione di risollevarsi in campionato e provare a riavvicinarsi alla zona Champions, pareggiando con l’ultima in classifica. Per l’occasione l’ex tecnico della Primavera rossonera, costretto a fare a meno dell’infortunato Calhanoglu, cambia modulo passando dal 3-5-2 di Montella al 3-4-3 con Bonaventura e Suso avanzati ai fianchi di Kalinic.

In difesa Musacchio al posto di Zapata, con Bonucci e Romagnolo, mentre a centrocampo riprende posto Borini, assente contro il Torino, con Montolivo preferito a Biglia.

Sul fronte opposto De Zerbi, ancora privo dell’indisponibile Ciciretti, cambia ben 4 pedine nella squadra sconfitta di misura dall’Atalanta: a destra in difesa il rientrante Letiza rimpiazza Venuti. A centrocampo Memushaj è preferito a Del Pinto mentre davanti trovano spazio Puscas e Parigini al posto di Armenteros e Lombardi.

Il Milan parte bene e già al 2′ si fa vedere con Bonaventura il cui destro debole rimbalza due volte a terra prima di terminare docilmente tra le braccia di Brignoli. Lo stesso esterno d’attacco ci riprova poco dopo ma il copo di testa termina alto sopra la traversa. L’occasionissima per i rossoneri arriva al 12′ con un clamoroso errore in retropassaggio di Letizia: passaggio corto a Brignoli che diventa un assist per Kalinic che, tutto solo calcia addosso al portiere in uscita, poi la palla schizza verso Borini il cui sinistro rasoterra è bloccato a terra dal portiere del Benevento. Dopo un inizio a tinte rossonere i padroni di casa si affacciano in avanti prima con un sinistro in girata di Memushaj che termina al lato e al 33′ vanno vicino al gol: cross dal fondo destra di D’Alessandro, arriva Parigini in corsa che ma testa incredibilmente manda il pallone al lato.

Al 38′ è però il Milan a passare: Kessié va via in area sulla destra e dal fondo centra per Bonaventura che fa torre per Kalinic il cui colpo di testa da due passi è deviato da Brignoli e salvato di testa sulla linea da Djimsiti, ma la palla torna a Bonaventura che in tuffo di testa insacca il pallone a fil di palo alla destra del portiere. Il Benevento però continua a spingere e ad inizio ripresa al 5′ arriva il gol del pareggio con Puscas. Sull’angolo da sinistra di Di Chiara, allontanato di testa da Romagnoli, arriva in corsa al limite Letizia che scarica un gran destro al volo che Donnarumma in tuffo respinge ma Puscas è più lesto dei difensori del Milan e infila il pallone alla sinistra del portiere. la parità però dura poco. Al 12′ il Milan torna in vantaggio: su un angolo dalla destra Bonaventura dal fondo rimette in mezzo per Kalinic che di testa da due passi insacca.

A questo punto Gattuso cerca forze fresche e al 15′ toglie Borini per Abate. Al 23′ ci prova ancora Letizia e poco dopo Chibsah e D’Alessandro il cui destro è bloccato in tuffo sulla sinistra da Donnarumma. Al 30′ la svolta della gara con l’espulssione del difensore del Milan Romagnoli per somma di ammonizioni. Fallo in scivolata a centrocampo ai danni di Letizia e rosso. Gattuso passa quindi al 4-4-1 con Rodriguez in difesa. Il Benevento chiude invece tutto in avanti con due punte centrali. Il tecnico rossonero con la squadra in difficoltà passa ad una difesa a 5 con Zapata al posto di Suso. Al 39′ Coda si libera ai 25 metri e tenta il destro ma la palla termina oltre la traversa.

Il Benevento ci crede e al 50′ punizione dalla sinistra di Cataldi per il portiere Brignoli che, riversatosi disperatamente in avanti, in tuffo di testa anticipa tutti e infila il pallone a alla sinistra di Donnarumma. Incredibile al Vigorito, il Benevento pareggia 2-2 con il Milan e trova il primo punto in campionato.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background