Allegri: “Juve, contro Olympiacos per centrare primo obiettivo”  

Scritto da il 3 dicembre 2017

Allegri: Juve, contro Olympiacos per centrare primo obiettivo

(Afp)

Pubblicato il: 04/12/2017 20:21

“Domani è una partita molto più importante di Napoli, non c’è tempo per recuperare e dobbiamo ottenere il primo obiettivo stagionale”. L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri avvisa la sua squadra alla vigilia del match di Champions League contro l’Olympiacos decisivo per il passaggio agli ottavi di finale.

“Non possiamo aspettare la partita di Barcellona -aggiunge Allegri in conferenza stampa-. Domani si deve giocare con grande attenzione e pazienza perché non è mai facile vincere in trasferta in Europa. Serve una partita di grande responsabilità. Non si può scherzare!”.

Il tecnico toscano non svela il modulo con il quale schiererà la squadra: “Non ho ancora deciso come giocare, dietro o gioca Rugani o De Sciglio vista l’assenza di Chiellini. A Napoli abbiamo giocato con 4 centrocampisti, ma sull’esterno c’era Matuidi e non Mandzukic. Dall’altra parte c’era Douglas Costa che ci ha dato una grossa mano in ripartenza ed è tornato molto in fase difensiva”.

Allegri si aspetta una grande partita da Paulo Dybala che non segna in Champions da aprile: “Per Dybala domani sarà un test importante perché deve pretendere molto di più da sé stesso e non accontentarsi di quanto già fatto. Deve tornare a fare prestazioni del suo livello, è un giocatore importante che dovrà essere decisivo domani”.

Tra gli altri big, “Higuain sta bene sia fisicamente sia mentalmente, torna a disposizione Mandzukic ma Buffon e Pjanic sono in dubbio. Gigi ha un problema a un polpaccio, Mire ha un affaticamento muscolare. Deciderò domani”.

Nelle prime 5 partite del girone la Juventus ha segnato solo 5 reti, a differenza del campionato dove realizza tre reti a match: “Il calcio è bello perché ogni anno è diverso, l’anno scorso abbiamo vinto tre trasferte segnando molti gol, quest’anno abbiamo fatto cinque gol e uno solo in trasferta. Domani bisogna fare gol per forza perché dobbiamo vincere e non va preso gol. Non c’è spiegazione per la carenza di gol perché giochiamo con quattro giocatori offensivi, a volte va così”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background