Bresciano scomparso da 14 mesi, si teme sequestro in Siria  

Scritto da il 7 dicembre 2017

Bresciano scomparso da 14 mesi, si teme sequestro in Siria

Pubblicato il: 08/12/2017 11:48

Scomparso da 14 mesi e forse nelle mani di un gruppo di sequestratori, probabilmente in Siria. A riportare la notizia è ‘Il Giornale di Brescia’, che oggi scrive del caso di Alessandro Sandrini, 32enne di Folzano, di cui oltre un anno fa si sono perse le tracce. Nell’ottobre del 2016, ricostruisce il giornale, la decisione di partire da solo per un viaggio in Turchia: a Orio al Serio sale su un volo che lo porta in Turchia, a Istanbul e da lì ad Adana, importante città turca, a 180 km da Aleppo. Chiama la madre: “Arrivato, tutto bene”. Poi nessuna notizia.

A casa, dove era atteso pochi giorni dopo, non è più rientrato. Dopo le denunce della madre, sono scattate le indagini della Squadra Mobile, collegata con il Ministero degli Esteri. Alla famiglia, prosegue il quotidiano, sarebbe stato chiesto di mantenere il massimo riserbo, per non compromettere le indagini. Passano i mesi, poi a ottobre una chiamata. “Ciao mamma, è un anno che manco da casa e so che mi stai cercando. Non so dove sono, mi hanno sequestrato, sono trattenuto. Ti prego aiutami”, dice il giovane. Trentacinque secondi di telefonata interrotta bruscamente.

La madre riferisce tutto in Questura. La chiamata, spiega il giornale, sembrerebbe partita da un operatore virtuale ma gli investigatori non sarebbero riusciti a risalire al contatto reale. Una seconda telefonata sarebbe stata intercettata dagli inquirenti, ma anche in questo caso l’identificazione è risultata impossibile. La Procura di Brescia, con il procuratore aggiunto Sandro Raimondi, e in stretto contatto con la Farnesina, ha aperto un’inchiesta.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background