Di Maio vede l’Osce: “Fake news contro di noi”  

Scritto da il 10 dicembre 2017

Di Maio vede l'Osce: Fake news contro di noi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 11/12/2017 20:41

Incontro tra il Movimento 5 Stelle e la delegazione dell’Osce arrivata in Italia per interpellare tutte le parti politiche in vista del voto 2018. “Siamo preoccupati per la qualità delle persone che vengono candidate dai partiti – ha affermato Luigi Di Maio durante il colloquio, a quanto si apprende – la nostra non è una critica politica, ma una difesa del Paese e della democrazia. Molti candidati non raccolgono voti con il consenso ma attraverso altre forme, come il voto di scambio“.

Il candidato premier 5 Stelle ha anche esternato le sue preoccupazioni riguardo al mondo dell’informazione: “In Italia, come saprete, c’è il grande problema dei gruppi editoriali impuri con grandi conflitti di interesse, che fanno politica contro il M5S. Qui in Italia – ha detto – ci sono veri e propri giornali e emittenti di partito che pubblicano ogni giorno fake news sul M5S, alterando l’agenda mediatica. Lo riteniamo molto grave”.

Parlando del servizio pubblico, Di Maio ha sottolineato: “Con l’ultima riforma della Rai i vertici della tv pubblica dipendono solo dal governo e non più dal Parlamento. Vediamo conduttori cacciati per non essersi schierati con il partito di governo, insomma per aver fatto onestamente il loro lavoro. In Italia ci sono 3 reti in mano al governo e 3 in mano a Berlusconi. E una in mano a Cairo, che consideriamo essere un editore puro“.

Come ci finanziamo? Solo attraverso piccole donazioni di massimo 5mila euro. Non accettiamo finanziamenti da portatori di interesse o da lobby, perché vogliamo restare liberi. Inoltre rendicontiamo ogni cosa”, ha aggiunto Di Maio, rispondendo a una domanda sulle forme di finanziamento percepite dal M5S. “Finora – ha spiegato – abbiamo rifiutato 42 milioni di euro di finanziamento pubblico, nel 2013 abbiamo raccolto 700mila di donazioni con una media di 30 euro a donazione e per fare la campagna ne abbiamo usati solo 300mila, il resto lo abbiamo dato per aiutare la ricostruzione di una scuola in Emilia dopo il terremoto. Per questa campagna elettorale stiamo invece ricevendo donazioni per una media di 29 euro”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background