La ‘Guida Michelin dei poveri’: dove mangiare, dormire e lavarsi a Roma  

Scritto da il 10 dicembre 2017

La 'Guida Michelin dei poveri': dove mangiare, dormire e lavarsi a Roma

Pubblicato il: 11/12/2017 13:26

Oramai è nota come la ‘Guida Michelin dei poveri’ e indica ai senzatetto o a chi versa in estreme condizioni di povertà dove poter mangiare, dormire, lavarsi a Roma. A redigerla in 8.000 copie distribuite gratuitamente ai clochard e agli operatori volontari, è la Comunità di Sant’Egidio, storica presenza spirituale e assistenziale nel rione romano di Trastevere ma con sedi e attività in tutto il mondo.

In 253 pagine, divise in 14 sezioni, sono contenuti ben 564 indirizzi con l’indicazione di 41 mense, 47 centri stabili con posti letto, 27 servizi di doccia, 39 centri di cura, 166 centri di ascolto di cui 98 centri parrocchiali, 10 telefoni di aiuto, 32 comunità per alcolisti e tossicodipendenti, 7 asili per bambini stranieri, 4 centri di assistenza per detenuti e 9 di sostegno, 11 centri per donne vittime di tratta, 19 servizi contro il gioco d’azzardo, 24 scuole di italiano per stranieri, 5 corsi di formazione per mediatori culturali.

Nel 2017, sono state 5 le tonnellate di prodotti alimentari distribuiti, 3 tonnellate di vestiti, 21.000 coperte e sacchi a pelo, 12.000 prodotti per l’igiene, 40.000 pacchi alimentari presso i centri, 80.000 cene alla mensa della Sant’Egidio e 120.000 in strada, anche grazie all’impegno di 5.200 volontari.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background