Lirica: domani al via stagione Opera Roma con ‘La Damnation de Faust’  

Scritto da il 10 dicembre 2017

'La Damnation de Faust' apre stagione Opera di Roma tra ospiti istituzionali e vip

Una scena dalla ‘Damnation de Faust’ dell’Opera di Roma (foto Yasuko Kageyama)

Pubblicato il: 11/12/2017 16:14

Parterre de roi per l’inaugurazione della stagione lirica 2017/2018 del Teatro dell’Opera domani alle 19 con ‘La Damnation de Faust’ di Hector Berlioz. Un titolo che manca dal cartellone del Costanzi da più di sessant’anni e che torna in un nuovo allestimento della fondazione lirica romana, in coproduzione con il Teatro Regio di Torino e il Palau de Les Arts Reina Sofia di Valencia.

La “leggenda drammatica” in quattro atti, come la definì lo stesso Berlioz che non l’aveva concepita per essere rappresentata in forma scenica, è firmata per la regia da Damiano Michieletto e vede sul podio dell’Orchestra dell’Opera di Roma Daniele Gatti, due artisti che tornano dopo il grande successo avuto nella scorsa stagione: il primo con il ‘Tristan und Isolde’ inaugurale, il secondo con un personalissimo allestimento de ‘Il viaggio a Reims’ di Rossini. Le scene sono di Paolo Fantin, i costumi di Carla Teti, le luci di Alessandro Carletti, Rocafilm firma i video e Chiara Vecchi i movimenti mimici.

La sera della ‘prima’ l’opera verrà trasmessa in diretta sulle frequenze di Rai Radio3 e in differita alle 21.15 su Rai5. Un unico cast sarà interprete delle vicende faustiane. Pavel Černoch veste i panni di Faust, Alex Esposito quelli di Mefistofele, Veronica Simeoni debutta nel ruolo di Marguerite e Goran Jurić da voce al personaggio di Branden. Maestro del Coro Roberto Gabbiani. Con la partecipazione della Scuola di Canto Corale del Teatro dell’Opera di Roma.

Un vero parterre de roi per l’insolito titolo che il Teatro romano coraggiosamente mette in scena. La sindaca di Roma Virginia Raggi, presidente della fondazione, e il sovrintendente Carlo Fuortes, infatti, accoglieranno gli ospiti della serata fra i quali ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, grande appassionato di musica, il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, il ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, l’ambasciatore di Francia Christian Masset, il segretario generale alla Presidenza del Consiglio Paolo Aquilanti, il vicesegretario generale alla Presidenza del Consiglio Salvatore Nastasi, il vice sindaco e assessore alla Crescita Culturale di Roma Capitale Luca Bergamo, l’assessore allo Sport e alle Politiche giovanili Daniele Frongia, l’assessore alla cultura della Regione Lazio, Lidia Ravera e Gianni Letta.

Tra i sovrintendenti di altri teatri lirici, ci saranno il general manager della Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera, Nikolaus Bachler, il sovrintendente dell’Arena di Verona, Giuliano Polo, quello del Maggio Musicale Fiorentino, Cristiano Chiarot, il sovrintendente della Fenice di Venezia, Fortunato Ortombina, e Walter Vergnano, sovrintendente del Regio di Torino, fondazione che coproduce lo spettacolo.

Completano la lista di ospiti illustri il presidente dell’Agis, Carlo Fontana, la presidente del Maxxi, Giovanna Melandri, il commissario del Palaexpo, Innocenzo Cipolletta, il giornalista Corrado Augias, lo scrittore Alessandro Baricco, la regista Valentina Carrasco, il regista Ivan Cotroneo, lo scrittore Giancarlo De Cataldo, l’attrice Anna Foglietta, i registi Davide Livermore e Mario Martone, lo storico dell’arte Claudio Strinati, il regista Paolo Taviani, l’artista Francesco Vezzoli. Dopo la ‘prima’ di domani, l’opera verrà replicata giovedì 14 (ore 20), domenica 17 (ore 16.30), martedì 19 (ore 20), giovedì 21 (ore 20) e sabato 23 dicembre (ore 18).


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background