“Modella rapita a Milano, tutta una montatura”  

Scritto da il 12 dicembre 2017

Modella rapita a Milano, tutta una montatura

(Dal profilo Instagram di Chloe Ayling)

Pubblicato il: 13/12/2017 18:36

“E’ stata tutta una montatura”. Lukasz Herba, il 30enne di origine polacca accusato di aver sequestrato a Milano lo scorso luglio la modella britannica Chloe Ayling allo scopo di metterla in vendita nel deep web, sostiene ora, attraverso il suo legale sentito dal ‘Mirror’, di aver progettato il rapimento con la stessa vittima.

“Mi ha detto che il rapimento è stata una montatura. Lo hanno pianificato insieme allo scopo di far diventare famosa lei“, ha riferito al quotidiano britannico Katia Kolakowska, avvocato di Herba, sotto processo a Milano. I due, secondo quanto dichiarato dal legale, avrebbero organizzato tutto durante un incontro a Parigi. “Ci sono le prove – ha aggiunto Kolakowska – che si conoscevano da prima”.

Gli investigatori italiani, scrive il ‘Mirror’, reagiscono all’ipotesi che si sia trattato di un complotto. Una fonte ha detto al tabloid: “Chloe è stata solo una vittima: non c’era complotto, né contatti”.

Il caso ha suscitato molto scalpore in Italia. La modella britannica di 20 anni sarebbe stata attratta in Italia con l’offerta di un servizio fotografico a Milano e poi sequestrata da Herba. L’uomo avrebbe voluto metterla all’asta online nel deep web, l’area sommersa e illegale della rete, e avrebbe chiesto al suo agente un riscatto pari a 300.000 Bitcoin per evitare che la ragazza fosse venduta. La giovane però alla fine è stata liberata dal suo stesso carceriere.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background