Morto il re dei parrucchieri  

Scritto da il 12 dicembre 2017

Morto il re dei parrucchieri

(foto da Instagram)

Pubblicato il: 13/12/2017 11:45

Da Napoli, dove era nato e cresciuto, di strada ne aveva fatta tanta, fino ad arrivare a Londra, deciso ad affrontare la vita con le forbici in una mano e un phon nell’altra. Giuseppe Antonio Mascolo detto Toni, re dei parrucchieri e fondatore dei saloni Toni&Guy è morto nella capitale britannica. “Un pezzo fondamentale della nostra storia oggi ci ha lasciati – si legge sui profili social di Tony&Guy – Il nostro fondatore, nostro ‘padre’, Giuseppe Toni Mascolo. Senza di lui Toni&Guy non sarebbe tutto quello che è oggi. Ci mancherà tantissimo”.

Classe 1942, negli anni ’50, assieme alla famiglia, Toni lascia Pompei per trasferirsi a Londra, nel quartiere di Clapham, dove sette anni più tardi assieme a suo fratello Gaetano ‘Guy’, decide di seguire le orme del padre, parrucchiere italiano di successo, aprendo il primo salone che porta il loro nome. Toni&Guy apre il primo salone unisex a Stratton, coniugando la creatività latina con quella anglosassone. Il nome di Toni&Guy inizia a comparire sulle riviste di tutta Europa e la sua notorietà è in continua ascesa. I fratelli decidono così di fare un salto avanti aprendo il primo Flagship Store a Mayfair, nel cuore di Londra. Entrano nell’artistc team anche il fratello minore Anthony e Bruno, dedicandosi entrambi alla cura della comunicazione e dell’immagine del brand

Negli anni ’80 aumentano gli investimenti per l’Academy, fondata qualche anno prima e arrivano i primi premi (il brand finora ne ha vinti oltre 100, di cui 47 assegnati da British Hairdressing Awards) assieme al marchio cult Tigi Haircare. Guy e Bruno fondano a Dallas il salone americano e negli Sati Uniti si conferma il successo. Il brand diventa protagonista di importanti show televisivi e di produzioni fotografiche e video.

In Italia Tony&Guy sbarca nel 1997 con il primo flagship a Milano, in Via V. Monti, e la prima Academy in Italia. Poi l’insegna arriverà anche a Bologna e a Roma, fino ad aprire diversi saloni in tutta Italia. Tra gli italiani più conosciuti e più ricchi del Regno Unito, per i suoi meriti Toni Mascolo è stato nominato Cavaliere Ufficiale dello Stato italiano e nel 2008 la regina Elisabetta gli ha conferito l’Obe, il titolo di Office of the Order of the British Empire.

Qualche anno fa, parlando con il Guardian, che gli aveva chiesto se avesse mai lasciato un trend, come il famoso bob creato per Victoria Beckham, Mascolo aveva ammesso: “Beh, direi che abbiamo inventato tutte le tendenze. Abbiamo realizzato più libri, dvd e tecniche di chiunque altro”. “Mio padre era un innovatore già negli anni ’50” aveva quindi sottolineato, spiegando che insieme al papà aveva introdotto le ‘forbici da samurai giapponesi’. “Le chiamavamo così – aveva detto – perché erano più taglienti di qualsiasi altra forbice mai usata prima. Ci permettevano di essere molto più creativi con i capelli”. Ora che se ne è andato, ‘re’ Toni lascia 475 saloni Tony&Guy sparsi in 48 paesi.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background