Moda: Gucci e Dapper Dan insieme per un atelier ad Harlem  

Scritto da il 13 dicembre 2017

Gucci e Dapper Dan insieme per un studio atelier ad Harlem

Pubblicato il: 14/12/2017 14:23

Gucci e Dapper Dan inaugurano oggi uno studio atelier di sartoria ad Harlem: un omaggio al negozio originale del famoso couturier, Dapper Dan’s Boutique, reinterpretato in versione contemporanea. A venticinque anni dalla chiusura della Boutique nel 1992, il nuovo atelier offrirà ai clienti la possibilità di acquistare abiti Dapper Dan of Harlem su misura, realizzati per loro da Dapper ‘Dap’ Dan, utilizzando materie prime, stoffe, stampati, patch ricamati e minuteria di Gucci. I capi saranno disponibili esclusivamente nel nuovo atelier in Lenox Avenue, nelle vicinanze della location originale, che sarà aperto solo su appuntamento a partire dal gennaio 2018.

“Tutti apprezzavano Dapper Dan, ma nessuno lo pagava” dice lo stilista americano. “La gente ha parlato chiaro e Gucci ha prestato orecchio. Nel panorama culturale di Harlem, niente è stato più significativo dell’arrivo di Alessandro e di Gucci per lavorare con Dapper Dan”.

Lo studio atelier, di circa 450mq, si trova all’interno di uno storico edificio, e comprende uno spazio con vetrine al piano terreno, un imponente salone dai soffitti alti al primo piano, e un’area per l’atelier di sartoria. L’edificio, largo quasi 8 metri e con facciate su tre lati, è stato progettato da A.B. Van Dusen per Edward Roberts nel 1887. Dal 1899 e per tutto il XX secolo, questo edificio unico in stile neorinascimentale americano ha ospitato negli anni una scuola privata per ragazze, un complesso residenziale per lavoratrici, un ambulatorio medico, un negozio e, più di recente, delle unità abitative. Nel 2014 l’edificio è stato restaurato e ristrutturato.

Oltre al progetto sartoria su misura di Harlem, una capsule collection Gucci x Dapper Dan farà parte della collezione Autunno 2018 di Gucci, disponibile nei negozi Gucci in tutto il mondo.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background