Roma all’ultimo respiro  

Scritto da il 16 dicembre 2017

Roma all'ultimo respiro

(Afp)

Pubblicato il: 17/12/2017 07:00

Come un film. Dal finale bellissimo o tragico, a seconda dei punti di vista. Nel terzo anticipo della 17a giornata di Serie A, la Roma batte al 94′ all’Olimpico un bel Cagliari e aggancia la Juventus al terzo posto in classifica, a quattro punti dal Napoli capolista. E con una partita ancora da recuperare.

Ma che fatica per i giallorossi, lenti e macchinosi per tutti i novanta minuti, e capaci anche di sprecare un rigore (assegnato col Var) con Perotti al 53′. A risolvere il match ci pensa Fazio al 94′ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Kolarov dopo una mischia che si era accesa in area. Cagliari beffato e Roma vincente all’ultimo respiro.

Solito 4-3-3 per Di Francesco, che non rinuncia al diffidato Nainggolan e presenta per la prima volta insieme dall’inizio Dzeko e Schick, nel tridente completato da Perotti. Lopez risponde con il 3-5-1-1, con Joao Pedro a supporto di Pavoletti in attacco.

La Roma parte forte, ma il forcing dura poco. Niente pressing, gioco lento e orizzontale. Troppo prevedibile per un Cagliari tosto e ordinato. Nel primo tempo succede poco. Pochissimo. L’occasione migliore capita sul destro di Nainggolan al 35′, dopo un’azione insistita di Perotti, ma Cragno non si fa sorprendere.

Nella ripresa la Roma ha l’opportunità di sbloccare il risultato al 52′: contatto Dzeko-Cragno in area, l’arbitro Damato vede una simulazione del bosniaco e lo punisce con un giallo. Poi il Var sistema le cose, ma il portiere si fa perdonare parando il rigore dello specialista Perotti.

Una mazzata per Di Francesco, che cambia le carte in tavola: dentro uno dopo l’altro El Shaarawy, Strootman e Under, ma il fortino del Cagliari resiste. E anzi, in un paio di rovesciamenti di fronte i ragazzi di Lopez mettono i brividi ad Allison e compagni.

Scoccato il novantesimo la partita però si accende. Al quarto dei sei minuti di recupero Federico Fazio trova la zampata vincente: punizione dalla trequarti di Kolarov, Cragno esce di pugno, la palla rimbalza contro il centrale giallorosso che segna a porta vuota. Damato chiama il Var che conferma la regolarità del gol. L’Olimpico esplode. Tre punti e vetta a un passo, in attesa di recuperare il match con la Samp. Ma che fatica.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background