“Un piatto di futuro”, su Sky Tg24 HD lo speciale sull’alimentazione   

Scritto da il 19 dicembre 2017

Un piatto di futuro, su Sky Tg24 HD lo speciale sull'alimentazione

Pubblicato il: 20/12/2017 17:40

Cosa mangeremo nei prossimi anni? E a quali rischi andremo incontro? Prova a rispondere a queste domande l’inchiesta esclusiva di Sky TG24 HD “Un piatto di futuro”, in onda giovedì 21 dicembre 2017 alle 20.20 (e in replica alle 23) sui canali 100 e 500 di Sky e sul canale 50 del digitale terrestre. Con il direttore Sarah Varetto, lo speciale racconta quali sono gli scenari possibili nel futuro dell’alimentazione: dalle avanguardie del food ai probabili danni per la salute, senza dimenticare sfide e opportunità che l’uomo dovrà affrontare nei prossimi anni nel modo di concepire il cibo. Quello della corretta alimentazione è un tema di cui la testata si occupa da tempo, con inchieste esclusive, approfondimenti dedicati, focus e infografiche, in onda e su tutte piattaforme digitali.

“Un piatto di futuro” mostra quali sono i nuovi alimenti che arriveranno sulle nostre tavole, quali i regimi alimentari più efficaci e quali i rischi per la salute, già presenti, sono potenzialmente in grado di degenerare nei prossimi anni. I reportage, a cura di Alessandro Marenzi e Andrea Bignami, sono stati realizzati da Paola Baruffi, Tonia Cartolano, Luigi Casillo, Carlo Imbimbo.

Si parte dall’allarme lanciato dagli esperti sulla diffusione di batteri resistenti agli antibiotici, dovuta in buona parte all’uso eccessivo di questi medicinali negli allevamenti intensivi. I farmaci sono infatti somministrati non per guarire gli animali, ma per prevenirne le malattie: un uso massivo a livello globale che sta invalidando la funzionalità degli antibiotici per la cura delle persone. Si passa poi agli alimenti del futuro, con il racconto di tutti i nuovi trend alimentari resi possibili dalla tecnologia: dal cibo modellato attraverso una stampante 3D per alimenti fino all’hamburger sintetico, prodotto in laboratorio, che potrebbe garantire nel futuro una carne più ecologica e sostenibile. E ancora un approfondimento sulla diffusione di prodotti alimentari corredati di etichette ingannevoli: con la crescita della domanda di cibi salutari, sono sempre di più gli alimenti che promettono sulla confezione molti più benefici di quelli realmente apportati. Il cibo del futuro dovrà inoltre essere necessariamente anche ecologicamente sostenibile, per questo molto probabilmente anche gli insetti entreranno a far parte del nostro menù. Una pietanza già presente in molte cucine del mondo, il cui consumo presto potrebbe essere autorizzato anche in Europa, in grado di fornire un buon apporto proteico senza consumare ingenti risorse idriche, come invece avviene per gli allevamenti animali. Infine, per indagare il rapporto tra stili di vita, alimentazione e longevità, un giornalista di Sky TG24 si è sottoposto alla dieta “mima digiuno”, ideata dal nutrizionista Valter Longo, direttore dell’Istituto della Longevità della University of Southern California di Los Angeles, che si ispira all’alimentazione delle cosiddette blue zone, le aree del mondo dove la longevità è maggiore.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background