Papa ai suoi dipendenti: “Perdono per lavoro in nero”  

Scritto da il 20 dicembre 2017

Papa ai suoi dipendenti: Perdono per lavoro in nero

(Afp)

Pubblicato il: 21/12/2017 13:29

Papa Francesco, incontrando i dipendenti del Vaticano in occasione degli auguri natalizi, parla con il cuore ma soprattutto con grande umiltà e chiede scusa per i “cattivi esempi” anche all’interno della Chiesa e per il lavoro in nero, irregolare, che ancora esiste all’interno della Santa Sede.

“La prima parola che vorrei dirvi – ha sottolineato il Papa parlando a braccio nell’Aula Paolo VI – è lavoro. Ma non per dirvi lavorate di più, e sbrigatevi. No! E’ per dirvi grazie! Ma c’è anche in Vaticano, parlando di lavoro, un problema. Una signora di voi indicando un giovane ha detto: ‘Aiutate i lavoratori precari’. L’altro giorno ho avuto una riunione con il card. Marx che è il presidente del Consiglio dell’Economia e ho detto: non voglio lavoro in nero in Vaticano. Vi chiedo scusa se questo ancora c’è. Per me questo è un problema di coscienza perché non possiamo predicare la dottrina sociale della Chiesa e poi avere situazioni di lavoro in nero. Questo mai più”. E poi “dobbiamo lavorare perché qui dentro non ci siano mai più lavoratori precari” ha detto il Papa accolto dall’ovazione dei dipendenti.

Il Pontefice ha anche chiesto “perdono e scusa perché noi non sempre diamo il buon esempio. Nella vita ci sono sbagli, peccati, ingiustizie che facciamo anche noi chierici. A volte trattiamo male la gente, siamo un po’ nevrotici. Perdono per tutti questi esempi non buoni. Anche io devo chiedere perdono”.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background