Wsj: “+1.400% prezzo anticancro dal 2013”  

Scritto da il 27 dicembre 2017

Wsj: +1.400% prezzo anticancro dal 2013

(Foto di repertorio)

Pubblicato il: 28/12/2017 12:40

Dal 2013 il prezzo di un farmaco contro il cancro inventato quasi 40 anni prima, e dunque già a brevetto scaduto, è aumentato del 1.400%. L’esempio è relativo al medicinale lomustina, introdotto nel 1976 come trattamento di tumori cerebrali e linfomi, che non ha a oggi nessuna versione generica ‘concorrente’, assicurando all’azienda produttrice NextSource Biotechnology un significativo potere sul prezzo. A puntare i riflettori sui prodotti senza alternativa low cost è il ‘Wall Street Journal’.

La Food and Drug Administration sta cercando di incoraggiare la competizione per farmaci come la lomustina, che fa parte di un gruppo di 320 terapie che non hanno versione generica, secondo una lista rilasciata dall’agenzia regolatoria americana. Per molti anni la lomustina è stata venduta a circa 50 dollari a capsula, mentre ora il costo è di 768 dollari.

NextSource, che ha rinominato il prodotto Gleostina, recentemente ha aumentato ancora il prezzo del 12%, sulla scia delle vicende di altre imprese farmaceutiche come Valeant e Turing, al centro di forti critiche e provvedimenti governativi proprio per il gioco a rialzo sulla pelle dei malati. Ma il problema è che la lista dei farmaci senza generico stilata dalla Fda riguarda soprattutto prodotti per ridotte popolazioni di malati, poco ‘attraenti’ per gli investimenti delle aziende.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background