Visite fiscali: 7 ore nel pubblico, 4 nel privato  

Scritto da il 2 gennaio 2018

Visite fiscali: 7 ore nel pubblico, 4 nel privato

(Fotogramma)

Pubblicato il: 03/01/2018 08:26

Nuovo anno e nuove regole per le visite fiscali. Entrerà infatti in vigore il prossimo 13 gennaio il decreto Madia sui dipendenti pubblici che prevede diverse “modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l’accertamento delle assenze dal servizio per malattia, nonché l’individuazione delle fasce orarie di reperibilità”. Saranno quindi sette d’ora in poi le ore di reperibilità per i dipendenti pubblici, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, con l’obbligo di farsi trovare in casa “anche nei giorni non lavorativi e festivi”.

Le visite fiscali, su richiesta del datore di lavoro pubblico, potranno essere richieste fin dal primo giorno di assenza e, spiega ancora il decreto, potranno essere effettuate “con cadenza sistematica e ripetitiva“. Esclusi dall’obbligo di rispettare le fasce orarie di reperibilità tutti quei dipendenti affetti da “patologie gravi che richiedono terapie salvavita; causa di servizio riconosciuta” e quindi “stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta, pari o superiore al 67%”.

Cosa succede invece nel settore privato? Le vecchie fasce orarie per i controlli rimangono invariate: le visite fiscali avranno luogo dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, per un totale di 4 ore. I controlli nel privato non vengono quindi equiparati al pubblico, come invece suggerito dal Consiglio di Stato.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background