Hacker, nel 2017 oltre mille attacchi  

Scritto da il 6 gennaio 2018

Hacker, nel 2017 oltre mille attacchi

Pubblicato il: 07/01/2018 13:30

Nel corso del 2017 sono stati 1006 gli attacchi informatici nei confronti di servizi internet relativi a siti istituzionali e infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale: 68 le indagini condotte in questo ambito, per un totale di 33 persone denunciate e l’arresto di 2, i fratelli Giulio e Francesca Maria Occhionero. Cinquantacinque gli arresti e 595 le denunce per pedopornografia online, mentre il fenomeno dell’adescamento di minori in rete ha registrato 437 casi trattati che hanno portato alla denuncia di 158 soggetti e all’arresto di 19. Sono i numeri forniti dalla Polizia Postale e delle comunicazioni nel resoconto sull’attività svolta nell’anno che si è appena concluso.

Nel settore del cyberterrorismo gli investigatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni “hanno concorso con altri organi di Polizia e di intelligence alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di eversione e terrorismo, sia a livello nazionale che internazionale. L’attività, funzionale a contrastare il proselitismo e prevenire fenomeni di radicalizzazione, ha portato a monitorare circa 17.000 spazi web e alla rimozione di diversi contenuti”.

Un sensibile aumento, rispetto al 2016, è registrato in materia di reati informatici contro la persona (ad es. diffamazione, cyberstalking, trattamento illecito di dati personali, sostituzione di persona) per i quali sono state denunciate 917 persone e arrestate 8.

Con riferimento al financial cybercrime, riferisce la Polizia postale, “le sempre più evolute tecniche di hackeraggio, attraverso l’utilizzo di malware inoculati mediante tecniche di phishing, ampliano a dismisura i soggetti attaccati, soprattutto nell’ambito dei rapporti commerciali. Infatti lo scopo delle organizzazioni criminali è quello di intromettersi nei rapporti commerciali tra aziende dirottando le somme verso conti correnti nella disponibilità dei malviventi”.

Nonostante la difficoltà operativa di bloccare e recuperare queste somme, soprattutto perché inviate verso paesi extraeuropei (Cina, Taiwan, Hong Kong), grazie alla versatilità della piattaforma OF2CEN (On line Fraud Cyber Centre and Expert Network) per l’analisi e il contrasto avanzato delle frodi del settore, nell’anno 2017, sono stati bloccati alla fonte oltre 20 milioni e di recuperare 862mila euro relativi a bonifici già disposti.

Grande incremento si è registrato nell’attività di contrasto alla minaccia cyber svolta dal Centro nazionale anticrimine per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic), attestata dal rilevante aumento del numero di alert diramati alle infrastrutture critiche nazionali che, rispetto al 2016, si è quasi quintuplicato sino a raggiungere 28.522. Sul fronte della pedopornografia, si sono infine svolte complesse operazioni di prevenzione con un’assidua attività di monitoraggio della rete che ha visto coinvolti ben 28560 siti internet, di cui 2077 inseriti in black list.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background