Monossido killer: 6 morti  

Scritto da il 7 gennaio 2018

Monossido killer: 6 morti

(Fotogramma)

Pubblicato il: 08/01/2018 18:04

Tre persone sono morte nell’alessandrino, a Vignole Borbera, con ogni probabilità a causa di un’intossicazione provocata dal monossido di carbonio. Le vittime sono un 47enne, la sua compagna 44enne e il figlio 19enne dell’uomo. Ad allertare i soccorsi, secondo le prime informazioni, sarebbe stata la mamma del ragazzo. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri che stanno ricostruendo le cause dell’accaduto. Con ogni probabilità a provocare i decessi il cattivo funzionamento di una caldaia che si trovava nell’appartamento. Le salme saranno trasferite nel locale obitorio per gli accertamenti di rito.

UDINE – Anche due anziani coniugi sono morti questa mattina per intossicazione da monossido di carbonio nella loro abitazione di Dignano, in provincia di Udine. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e le forze dell’ordine. Sono in corso indagini sulle cause della tragedia. A quanto si apprende, le esalazioni di monossido potrebbero essere state sprigionate da una stufetta rinvenuta nella cucina.

SAVONA – Un’altra vittima è una donna di 59 anni italiana di origini tunisine morta a Savona per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio. E’ accaduto in un appartamento di via Ceva, intorno alle 12. Sul posto i vigili del fuoco insieme al 118 intervenuti per quella che inizialmente era sembrata una fuga di gas anche se al momento non è ancora chiaro da dove si sia generata la perdita.

Nell’appartamento è stata ritrovata una piccola caldaia funzionante oltre ad altri elettrodomestici tra cui un forno con del cibo bruciato che verranno controllati nelle prossime ore, mentre l’abitazione è stata posta sotto sequestro. A dare l’allarme in mattinata era stata la cognata della vittima, che ha trovato il corpo della donna all’interno della sua abitazione. Anche lei si trova ricoverata all’ospedale San Paolo di Savona, per l’esposizione al monossido. Il corpo della donna è stato trasferito all’obitorio di Zinola, a disposizione dell’autorità giudiziaria per eventuali approfondimenti sulle cause del decesso.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background