Fischi per Trump allo stadio di Atlanta. E lui ‘dimentica’ l’inno  

Scritto da il 8 gennaio 2018

Fischi per Trump allo stadio di Atlanta. E lui 'dimentica' l'inno

(Afp)

Pubblicato il: 09/01/2018 16:52

Non è stata una calda accoglienza quella che hanno riservato migliaia di tifosi a Donald Trump arrivato, con il corteo di auto presidenziali, allo stadio di Atlanta per la finale del College Football Playoff tra l’Alabama e la Georgia. Esasperati per aver dovuto aspettare per oltre un’ora, sotto la pioggia, che si aprissero i cancelli dello stadio, rimasti chiusi per motivi di sicurezza fino all’arrivo di Trump, in molti, come testimoniano video circolati sui social, hanno fischiato al passaggio dell’auto del presidente.

E’ andata un po’ meglio al presidente una volta entrato allo stadio, quando ha ricevuto diversi applausi quando è entrato in campo, insieme ad alcuni militari, per l’inno americano. Ma quando si sono spente le note di The Star-Spangled Banner, durante il quale Trump è rimasto dritto con la mano sul cuore, si sono sentiti, ha riportato Usa Today, ancora altri fischi.

La cosa però che nelle ultime ore sta attirando l’attenzione dei social media è il fatto che nei video che circolano Trump sembra non sapere, o non ricordare, tutte le parole dell’inno americano, accennandone solo alcune per poi fermarsi per interi passaggi.

Dai social il dibattito è poi passato sui media, anche internazionali, con la Bbc che riserva una grande attenzione all’inno non cantato da Trump.

L’attenzione è dovuta al fatto che nei mesi scorsi Trump ha scatenato una delle sue tante battaglie contro i giocatori della Nfl che, per protestare contro l’ineguaglianza razziale, hanno scelto di inginocchiarsi durante l’inno nazionale. Durante un comizio in Alabama, lo scorso agosto il presidente ha dato del “son of a bitch” a Colin Kaepernick, l’ex quarterback del San Francisco che ha iniziato questo movimento di protesta nel 2016.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background