Salvini e quei vecchi post al vetriolo su Berlusconi  

Scritto da il 8 gennaio 2018

Salvini e quei vecchi post al vetriolo su Berlusconi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 09/01/2018 18:25

“Nessun leghista è disposto a puntare ancora su un’alleanza con Berlusconi. No a possibili assi tra Carroccio e Cavaliere. La nostra gente non ne vuole sapere di un ritorno in campo di Silvio Berlusconi. Basta, basta per sempre: se Berlusconi corre, lo farà senza di noi”. A 48 ore dal vertice di Arcore, che ha sancito l’alleanza a quattro del centrodestra per le prossime elezioni, Matteo Salvini cade ‘vittima’ delle sue stesse parole. E a rispolverare post datati al vetriolo sull’ex Cavaliere e rinnovato compagno di coalizione ci pensano gli utenti social, che hanno deciso di commentare in massa pensieri e parole ormai rinnegati dal leader leghista. Il web, si sa, nasconde ma non ruba. E, come sempre, non perdona.

A finire quindi nel mirino dei commentatori sono post ad esempio del 2011, 2012 o 2013, vere e proprie ere geologiche per la politica italiana fatta di matrimoni, divorzi e riappacificazioni alla velocità della luce, che tuttavia vengono mal digeriti dagli elettori, decisi a far sentire la loro voce.

E così che Salvini diventa “l’emblema dell’incoerenza totale”, una “vergogna”, “un burattino”, “un buffone”, che si allea “con il nemico solo per un posto”, con “la stessa coerenza di quando prima insultava apertamente i terroni e poi scende in Sardegna coi manifesti ‘prima i sardi’”.

E’ quanto si legge, ad esempio, sotto a un post del leader leghista datato 1° agosto 2013, giorno della sentenza di condanna dell’ex Cavaliere per frode fiscale nel processo Mediaset: “Berlusconi CONDANNATO a 4 anni. Adesso sono curioso di sentire come faranno i Kompagni del PD, sia in Parlamento che su Facebook, a giustificare il fatto che sono al Governo con un Condannato…”, scriveva ieri Salvini. “Adesso sono curioso di sapere come farà a giustificare questa “coerente” alleanza”, ribatte oggi Riccardo, seguito da Nunzio – “La tua falsità…eccola” -, Giammarco – “bugiardello , banderuola” – e Cristiano, che sottolinea ironico: “In effetti quello con cui sei alleato ora non è Berlusconi”.

Stessi commenti per un post del 2013, scritto da un Salvini che si diceva “sicuro che non c’è un solo elettore e un solo militante della Lega disposto a riscommettere su un’alleanza con Berlusconi“. Un’affermazione che a 5 anni di distanza e con un’alleanza appena siglata suona quantomeno bizzarra, scatenando l’ironia della maggior parte degli utenti. Che tra una battuta e l’altra- “L’abbiamo già visto 3 volte questo film, fortuna che i leghisti hanno la RAM di una lavastoviglie”; “Mattewwwww la tua coerenza vale meno delle buste biodegradabili”; “Ciao Matteo! Un bacino sulla coerenza” – trovano anche il tempo di inondare il post di gif esilaranti con protagonisti una romanissima Sora Lella, Ugo Fantozzi nell’immortale scena della partita a biliardo con l’On. Cav. Conte Diego Catellani e un Padre Maronno con il suo (profetico?) tormentone: “E se poi te ne penti?”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background