Berlusconi: “Se vinciamo via il Jobs Act”  

Scritto da il 9 gennaio 2018

Berlusconi: Se vinciamo via il Jobs Act

(Foto Afp)

Pubblicato il: 10/01/2018 10:27

Il Jobs act ha ‘dopato’ il mercato del lavoro. Per questo se Fi vincerà le elezioni, lo abolirà. E’ stato lo stesso presidente del partito, Silvio Berlusconi, ad annunciarlo a Radio Anch’io su Radio Raiuno. “I dati sull’occupazione giovanile – ha sottolineato l’ex premier, contestando la soddisfazione di Renzi e del Pd – riguardano in gran parte i contratti a termine. Fanno pensare a una crescita dei posti di lavoro, ma sono stati generati dal Jobs Act che a gennaio finirà la sua azione e quindi molti di questi contratti finiranno”. Berlusconi ha quindi annunciato che se Fi andrà al governo abolirà il Jobs act. “Il Jobs act ha dato solo una spinta provvisoria ai contratti a termine, tanto è vero che otto contratti su dieci sono a tempo determinato”.

REPLICA A RENZI – “Già ieri ho detto che i giudizi di Renzi sul mio governo sono stupidaggini e che le sue sono forzature totali, assolute, della realtà “, ha affermato Berlusconi, replicando alle bocciature di Renzi sull’operato dell’ultimo governo di centrodestra, “a noi la sinistra ci lascerà in eredità disoccupazione, povertà, debito pubblico, pressione fiscale e un aumento dei migranti. Non so quindi come Renzi possa accusare il precedente governo che ha guidato il Paese in una maniera completamente diversa, le cose che dice non le prendo nemmeno lontanamente in considerazione”.

FONTANA CANDIDATO – In merito alla Lombardia, Fi appoggerà la candidatura di Attilio Fontana alla presidenza della regione. “Credo che sarà Fontana. Dobbiamo incontrarci con Matteo Salvini – ha precisato Berlusconi – ma vedo che nei sondaggi Fontana ottiene dei risultati che depongono molto bene. Fontana è stimato, abbastanza conosciuto, è una persona affidabile che può dare un buon governo alla Lombardia per i prossimi 5 anni”. Berlusconi ha voluto precisare poi la natura del contrasto con la Lega, sulla candidatura: “Noi avevamo solo chiesto tre giorni per poter fare dei sondaggi, che ci hanno dato certi risultati. Quindi il risultato finale di questa riflessione è che va bene. Riteniamo che l’avvocato Fontana sia un ottimo candidato che anche noi sosterremo“.

REGIONALI LAZIO – La candidatura di Maurizio Gasparri – ha aggiunto Berlusconi – resta in stand by finché il nome di Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice appoggiato da Lega e Fdi, continuerà a stare in campo per la corsa alla poltrona di governatore nel Lazio. “Maurizio Gasparri – ha premesso il presidente di Fi – con la sua competenza e esperienza può essere un ottimo governatore. Occorre però essere sicuri del risultato vincente se Gasparri sarà il nostro rappresentante. A questo proposito dobbiamo avere la garanzia che non ci siano altre presenze nel centrodestra che possano sottrarre voti e determinare una sconfitta“. Si riferisce a Pirozzi, ha domandato il conduttore? “Sì, certamente, anche”, ha risposto Berlusconi.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background