Grasso: “Appoggio al Pd? Se torna a sinistra”  

Scritto da il 15 gennaio 2018

Grasso: Appoggio al Pd? Se torna a sinistra

(Fotogramma)

Pubblicato il: 16/01/2018 19:00

“Il Pd di Renzi? Non è più quello di Bersani, ha messo in campo politiche che non condividevo più: buona scuola, referendum costituzionale, jobs act, cose che non mi piacevano”. Lo dice Pietro Grasso, presidente del Senato e leader di Liberi e Uguali, durante la registrazione di Porta a Porta, ma se “il Pd dovesse rifare politiche di sinistra potrà avere nostro appoggio“.

“Ho deciso il distacco dal Pd dopo 5 fiducie sulla legge elettorale, poi sono venuti Civati, Fratoianni e Speranza e mi hanno offerto di fare al guida di questo partito politico”, aggiunge Grasso.

“Mi è stata offerta la possibilità di potermi rimettere in campo, una possibilità che mi ha fatto venire in mente le idee politiche represse di quando ero magistrato, visione per fare qualcosa per questo paese in cui c’è divisione e ci sono delusi”, conclude il leader di Leu.

Tornando poi sulla proposta di rendere gratuita l’università, Grasso precisa: “Volevamo accendere i fari sul diritto allo studio, che deve andare dalla culla fino all’università, deve essere un diritto garantito. Ma è ovvio che se non fai gli esami nessuno ti paga le tasse“, come d’altra parte devono essere tutelati “gli studenti-lavoratori”.

“Razza bianca – interviene Grasso sulle esternazioni di Fontana – ? La riprovazione naturalmente è epocale. Quest’anno che c’è l’ottantesimo delle leggi razziali e quella frase mi fa venire in mente cose che terrorizzano“.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background