Shutdown, cosa succede  

Scritto da il 19 gennaio 2018

Shutdown, cosa succede

Capitol Hill a Washington, DC. (AFP PHOTO)

Pubblicato il: 20/01/2018 07:25

Stati Uniti in ‘shutdown’. Arriva lo stop alle attività amministrative dopo il voto negativo del Senato al provvedimento per finanziare il bilancio del governo.

Senza fumata bianca, cala quindi la saracinesca su buona parte delle agenzie federali. Ecco, in cifre evidenziate dalla Cnn, alcuni effetti dello shutdown:

– circa 1,3 milioni di membri delle forze armate potrebbero lavorare senza paga regolare, se lo shutdown dovesse prolungarsi fino al 1° febbraio;

– potrebbero subire conseguenze le pratiche e la posizione di 700.000 immigrati attualmente coinvolti nel Daca (Deferred Action for Childhood Arrivals). Non è stata al momento ipotizzata alcuna soluzione e non ci sono provvedimenti all’orizzonte. La deadline per il programma scade il 5 marzo;

– non possono essere escluse conseguenze nemmeno sui 9 milioni di minori attualmente coperti dal Children’s Health Insurance Program;

– nel 2013, anno dell’ultimo shutdown, circa 850.000 dipendenti del governo rimasero a casa in congedo per 16 giorni. E’ ipotizzabile una situazione analoga anche nel 2018;

– fino a 418 parchi e siti nazionali potrebbero chiudere i battenti, sebbene l’amministrazione stia lavorando per garantire comunque l’accesso dei visitatori;

– porte chiuse in 19 musei Smithsonian;

– oltre 680.000 residenti di Washington potrebbero trovarsi alle prese con lo stop della raccolta dei rifiuti, visto che il bilancio municipale è legato a quello federale.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background