Fmi rialza stime Pil Italia  

Scritto da il 21 gennaio 2018

Fmi rialza stime Pil Italia

La direttrice del Fmi, Christine Lagarde (Foto Afp)

Pubblicato il: 22/01/2018 15:59

Il Fondo monetario internazionale rivede al rialzo la stima di crescita dell’Italia per il biennio 2018-2019: nell’aggiornamento del World Economic Outlook, presentato a Davos in occasione del World Economic Forum, il Fmi prevede per il 2018 una crescita dell’economia italiana dell’1,4% (+0,3 punti rispetto alle ultime stime Fmi) e dell’1,1% nel 2019 (+0,2 punti).

Alla base di questa revisione, spiega il Fondo, “lo slancio maggiore della domanda interna e una domanda esterna più forte”. Per l’Italia (e per altri paesi), comunque, il documento segnala anche i rischi in materia di attuazione delle riforme dovuti all’incertezza politica legata alle prossime elezioni.

La crescita economica globale continua a rafforzarsi” e, dopo il +3,/ messo a segno nel 2017, quest’anno dovrebbe salire al +3,9%, secondo il Fondo monetario internazionale. Per la crescita globale 2018 si tratta di una revisione di +0,2 punti rispetto alle ultime stime Fmi e sono dovute – si spiega – a una “ripresa della crescita ampia, con notevoli sorprese al rialzo in Europa e Asia”. Ma il Fondo evidenzia anche l’impatto positivo che dovrebbe arrivare dalle “modifiche alla politica fiscale degli Stati Uniti recentemente approvate” che “dovrebbero stimolare l’attività, soprattutto con una risposta degli investimenti” legata al netto taglio dell’imposizione sulle imprese.

Complessivamente fra il 2018 e il 2020, il pacchetto fiscale voluto dal presidente Trump dovrebbe avere un impatto pari a una crescita di 1,2 punti del Pil Usa. Anche se, evidenzia l’Fmi, a partire dal 2022 le modifiche fiscali potrebbero portare a un abbassamento della crescita “per alcuni anni”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background