Imprese: Prioritalia diventa Fondazione  

Scritto da il 23 gennaio 2018

Imprese: Prioritalia diventa Fondazione

Marcella Mallen, presidente Prioritalia

Pubblicato il: 24/01/2018 17:00

Prioritalia, il veicolo dei manager per contribuire allo sviluppo e all’innovazione sociale, diventa Fondazione per rafforzare la sua azione. E’ quanto annuncia una nota. Prioritalia, nata per volontà delle principali organizzazioni della dirigenza italiana (Manageritalia, Federmanger, Fenda, Sindirettivo, Cida) in forma di associazione, si è costituita oggi a Roma definitivamente in Fondazione.

“Una decisione -continua la nota- volta a rafforzare il progetto iniziale, a delineare sempre meglio il ruolo cardine di Prioritalia nel sistema di rappresentanza dei manager e delle alte professionalità italiane e a contaminare sempre più la società”. D’altronde, spiega ancora la nota, nell’ottobre scorso i quasi 1.000 manager intervistati sulla rappresentanza 4.0 da AstraRicerche avevano detto: “Vogliamo una rappresentanza forte verso istituzioni e società, che ci supporti a livello professionale e porti il nostro contributo allo sviluppo generale dell’economia e della società”.

La mission di Prioritalia, ribadita oggi nel primo Collegio dei Fondatori, “è rappresentare, promuovere e valorizzare l’impegno civile della comunità manageriale sull’intero territorio nazionale”. “Un’azione – si sottolinea -che ha sino ad oggi coinvolto, e lo farà sempre più, il tessuto vivo e produttivo del Paese ponendosi come catalizzatore di un ecosistema aperto alla collaborazione e alla contaminazione delle idee. Un impegno forte, in una logica di restituzione, di ‘give back’, di dono di esperienze e competenze manageriali a supporto di progettualità concrete, in grado di generare valore civico e sociale. L’apporto ‘dentro’ la società di un metodo, quello manageriale, che privilegia l’esecuzione, il ‘fare accadere le cose’ in tempi certi e costi sostenibili”.

Varie, continua la nota, “le collaborazioni, i progetti e le azioni sviluppati in questi anni nei tre filoni obiettivo: nuova imprenditorialità ed etica digitale; innovazione sociale e rigenerazione civica; economia circolare ed educazione alla sostenibilità dello sviluppo”.

Tanti i manager, continua la nota, “che hanno dedicato tempo e competenze in modo del tutto disinteressato supportando onlus e amministrazioni pubbliche di vario genere, più o meno note; tante le iniziative volte a far ripartire la vita economica e sociale in zone terremotate o disagiate (ricordiamo, tra le altre, Amatrice e Norcia), a dare slancio a start up di giovani e supporto a inoccupati (per esempio il progetto ‘Volare – Volontariato, lavoro, responsabilità’); varie le ricadute di ‘Leadership civiche’, il modello di gestione e sviluppo basato su principi di partecipazione attiva e collaborazione progettuale”.

“Tante -continua la nota- le alleanze strette e le collaborazioni sviluppate e una partnership molto forte con Asvis, Quinto ampliamento, Ogp Italia. L’azione continua e si moltiplica su tutti questi fronti. In particolare la focalizzazione si sposterà dall’oggetto – ‘città di domani’ – legata a una precisa contingenza di governance amministrativa – al soggetto – ‘cittadini di domani’ – più rivolta al tessuto civile e sociale, in modo da dare elementi di ancoraggio reale alla visione proposta”.

Proprio a supporto del progetto ‘Leadership civiche’, che vuole promuovere partecipazione attiva e responsabilità civiche diffuse, Prioritalia “vuole cominciare a riconoscere e premiare il senso civico”. “Per valorizzare le azioni di responsabilità sul tema della rigenerazione diffusa del senso civico – precisa – iniziando dal rendere disponibili idee e capacità e condividerle al servizio della società. Per individuare visioni, energie, progetti in grado riavviare lo sviluppo del sistema Paese, a partire dallo scambio intergenerazionale di valori che costituiscono il fondamento della convivenza civile”.

“La Fondazione -ha detto Marcella Mallen, presidente Prioritalia- vuole nel tempo diventare un autorevole punto di riferimento per tutte le persone e le organizzazioni che credono sia necessario partire dalla rigenerazione del senso civico per costruire un futuro migliore per il Paese in cui viviamo. La nostra sfida sarà quella di connettere progetti, competenze e risorse per costruire leadership civiche capaci di trasmettere valori solidi anche in questa epoca di progressiva trasformazione digitale e di facilitare la creazione di nuove forme di convivenza inclusive e sostenibili”.

Alla riunione del Collegio dei Fondatori della Fondazione Prioritalia tenutasi oggi erano presenti: il presidente Marcella Mallen, il vicepresidente Stefano Cuzzilla (presidente Federmanager) e i componenti Giorgio Ambrogioni (presidente Cida), Guido Carella (presidente Manageritalia) e Mario Mantovani (vicepresidente Manageritalia).


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background