Creati 190mila posti di lavoro al Sud e per giovani  

Scritto da il 24 gennaio 2018

Creati 190mila posti di lavoro al Sud e per giovani

Pubblicato il: 25/01/2018 19:33

Circa 190mila posti di lavoro in Italia: oltre 120 mila al Sud, il 95% con contratti stabili, e quasi 70mila per i giovani su scala nazionale. E’ questo il risultato dei due programmi Occupazione Sud (530 mln di euro) e Occupazione giovani (200 mln) messi in campo dall’Anpal nel quadro delle politiche attive per l’occupazione.

Secondo i dati diffusi dall’Agenzia per le politiche attive del Lavoro guidata da Maurizio Del Conte, al 31 dicembre 2017 sono state presentate 168.792 domande con il programma Occupazione Sud, delle quali ne sono state confermate 121.920 (72,2%), + 7,4% su base mensile. Quanto ai giovani nel corso del 2017 sono state presentate 102.796 domande, di queste 67.130 (65,3%) risultano confermate con un incremento di 6.182 unità (+10,1%) rispetto al mese precedente.

Dati alla mano, attraverso il programma Occupazione Sud, il 72,3% dei contratti sottoscritti (pari a 88.200 assunzioni) è a tempo indeterminato; un ulteriore 22,5% (pari a 27.451 assunzioni) riguarda trasformazioni di precedenti contratti a termine; mentre il restante 5,1% (pari a 6.269 assunzioni) sono contratti di apprendistato. Il 93,3% delle domande confermate si concentra nelle Regioni meno sviluppate, Campania al primo posto, a seguire Sicilia e Puglia. I destinatari dell’incentivo sono in prevalenza uomini con un’età media all’assunzione più alta di quella femminile (36,8 anni contro 34,2 anni per le donne). “Della misura hanno beneficiato soprattutto i disoccupati di lunga durata, più vulnerabili e per i quali man mano che passa il tempo trovare un’occupazione diventa sempre più difficile, siamo felici di questo risultato”, dice all’Adnkronos Maurizio Del Conte.

L’Abruzzo è in cima alla lista per l’importo medio più alto per le Regioni in transizione (4.666 euro, su una media di 4.621 euro) e la Basilicata per quelle meno sviluppate (4.500 su una media di 4.326). La retribuzione media è pari a 1.418 euro nelle regioni in transizione e di 1.429 nelle Regioni meno sviluppate. Spicca però la Puglia con 1.907 euro di retribuzione media.

Quanto al programma Occupazione Giovani, rispetto alle domande confermate, il 58,5% riguarda giovani di genere maschile e il 41,5% giovani donne. All’interno delle fasce d’età il 48,2% è riferito ai giovani 20-24enni e il 39% riguarda i giovani 25-29enni. Per quanto riguarda la tipologia di contratto il 48% delle assunzioni incentivate riguarda l’apprendistato professionalizzante, seguito dal contratto a tempo determinato (33,7%) e dal tempo indeterminato (il 18,2%).

Le regioni che presentano un maggior numero di domande sono Lombardia seguita da Campania, Veneto e Piemonte. Nel complesso l’80,1% delle domande confermate si concentra nelle Regioni più sviluppate. Ma va tenuto conto che l’incentivo sud ha, di fatto, incorporato anche quello dei giovani. Nel senso che per assumere un giovane al Sud le imprese hanno utilizzato l’incentivo sud e non quello per i giovani. Questo spiega il fatto che l’80% dell’incentivo giovani sia stato speso al nord.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background