L’inferno sui binari  

Scritto da il 25 gennaio 2018

L'inferno sui binari

(Fotogramma)

Pubblicato il: 26/01/2018 07:59

Doveva essere una mattina come tante per i pendolari che ieri, all’alba, sono saliti a bordo di un treno della linea Milano-Cremona. Invece, pochi minuti prima della 7, si è scatenato l’inferno. Il convoglio, sul quale viaggiavano 350 persone, è deragliato all’altezza della stazione di Pioltello(FOTO).

Il bilancio dell’incidente è tragico: 3 morti e decine di feriti. Le vittime sono tutte donne: Giuseppina Pirri di 39 anni, Ida Milanesi di 61 e Pierangela Tadini 51. Si trovavano sul terzo vagone.

E’ proprio quello il vagone che è uscito dai binari e che, nella sua folle corsa per due chilometri, si è schiantato contro un palo. I tecnici di Rfi hanno rilevato un cedimento strutturale a circa due chilometri dal luogo dell’incidente. Un pezzo di rotaia lungo 23 centimetri è stato ritrovato a circa 20 metri di distanza dalla sede dei binari.

Potrebbe essere stata questa la causa, ma la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta: il fascicolo, affidato alla pm Tiziana Siciliano, ipotizza il disastro ferroviario colposo. Sono stati posti sotto sequestro l’area coinvolta nel deragliamento, il convoglio, la scatola nera, i documenti sulla manutenzione dei binari e tutto ciò che potrà essere utile agli inquirenti per ricostruire la dinamica e dunque accertare le responsabilità di quanto è accaduto.

Le telecamere fisse della stazione hanno ripreso gli attimi successivi al deragliamento: i video mostrano le scintille del convoglio che sfrega contro i sassi e le rotaie e un uomo in fuga alla vista del treno che arriva senza controllo. Ora si dovrà capire come sia stato possibile che una mattina come tante si sia trasformata in un inferno. Un inferno in cui hanno trovato la morte tre donne.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background