Inps, Boeri salda arretrati a ex direttore Nori  

Scritto da il 27 gennaio 2018

Inps, Boeri ci ripensa e salda gli arretrati all'ex direttore Nori

Mauro Nori ex direttore generale Inps

Pubblicato il: 28/01/2018 13:18

Il presidente dell’Inps Tito Boeri ci ripensa e dopo aver bloccato per 4 anni una parte delle retribuzioni dell’ex direttore dell’Inps Mauro Nori salda il conto. L’Istituto infatti -apprende l’Adnkronos- ha riconosciuto circa 42.000 euro netti di retribuzioni arretrate, per il 2014, 2015 e 2016 dovute e non pagate all’ex dirigente dell’Ente.

La vicenda risale all’inizio del 2015 quando il Presidente dell’Inps Tito Boeri decise di non confermare Mauro Nori, Direttore generale Inps in scadenza di incarico, nominando all’Inps Massimo Cioffi, già capo del personale Enel. Nori, fu lasciato senza incarico e senza stipendio per alcuni mesi, pur essendo a pieno titolo nei ruoli dei dirigenti generali dell’Ente.

“Sono contento che questa incresciosa vicenda si sia conclusa dopo quattro anni senza ulteriore contenzioso”, dichiara Nori all’Adnkronos. “Di questo -aggiunge- debbo ringraziare la correttezza ed il garbo dell’attuale direttore generale Gabriella Di Michele. Non ho chiesto nulla più di quello che lo stesso Istituto mi ha riconosciuto come dovuto, ma non pagato durante questi anni. Tutti sanno che sono stato costretto a ricorrere in giudizio contro il mio ex Ente, da inutili angherie e soprusi, come quello di ricevere il questionario di valutazione delle proprie competenze, da una sconosciuta società di consulenze, il venerdì 14 agosto alle ore 3.30 del mattino con obbligo di risposta entro una settimana, quella delle ferie. Ognuno ha il suo stile io preferisco quello della Di Michele.”

Tra le retribuzioni riconosciute vi sono anche quelle del risultato 2014 quando Nori rivestiva l’incarico di Direttore generale, sulle quali la decisione spettava al presidente. “Queste -spiega l’ex direttore- sono le più importanti perché testimoniano che nel mio mandato da Direttore generale ho ben operato, in un periodo non semplice e critico come quello del 2014, anno dell’incorporazione dell’Inpdap e dell’Enpals nell’Inps, dove dopo le dimissioni del presidente Masrapasqua si sono alternati ben due commissari Vittorio Conti e Tiziano Treu che qui ringrazio”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background