Scintille nel centrosinistra  

Scritto da il 29 gennaio 2018

Scintille nel centrosinistra

Romano Prodi (FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 30/01/2018 20:07

Botta e risposta nel centrosinistra. In merito ad alcune dichiarazioni sulle elezioni attribuite a Romano Prodi, l’ufficio stampa del Professore precisa che “non ha rilasciato alcuna intervista. Ha solo ribadito che certamente andrà a votare e che voterà per l’affermazione del centrosinistra e che le forze fuori dalla coalizione non stanno lavorando per l’unità. Niente altro”.

GRASSO – Pronta la replica del leader di LeU, Pietro Grasso: “Prodi ha dichiarato che voterà per la ‘coalizione’ guidata dal Pd perché, secondo lui, rappresenta l’unico centrosinistra unito. Lo stesso partito che ha messo insieme una finta coalizione che chiede ai bolognesi di votare Casini. Lo stesso partito che ha composto le liste elettorali cancellando le minoranze interne. Lo stesso partito che ha imposto otto – otto! – fiducie sulla legge elettorale. Liberi e Uguali – scrive Grasso su Facebook – in quel tipo di coalizione non ci può stare”.

LEU – Di “grande rispetto” per Prodi parla poi Arturo Scotto, deputato di LeU-Mdp, che aggiunge: “Ma onestamente chi ha diviso il centrosinistra è chi ha adottato l’agenda della destra. Basta guardare il programma e il profilo delle candidature. Tra Pd e Forza Italia sembra una gara a chi si assomiglia di più”.

Su Twitter arriva poi il commento del segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, di Liberi e Uguali: “Vorrei direi con grande rispetto a Prodi che Renzi, il gruppo che gli sta attorno e il Pd – più che l’unità del centrosinistra – hanno in realtà realizzato i migliori sogni della destra…”.

PD – Per Lorenzo Guerini, coordinatore della segreteria del Pd, “il Partito democratico è impegnato a costruire una coalizione forte e credibile in grado di rispondere all’avanzata delle destre e delle forze estremiste. Accogliamo quindi con piacere le parole di Romano Prodi, che riconoscono la validità del lavoro fatto in direzione di un’azione unitaria delle forze di centrosinistra”.

“Per noi – prpsegue – l’avversario è alla nostra destra e l’obiettivo è dare seguito ai risultati raggiunti dai governi del Pd. Spero che le parole di Prodi siano uno stimolo per lavorare verso un comune obiettivo”.

DEM – Secondo il senatore dem Andrea Marcucci, “l’indicazione di Romano Prodi è particolarmente chiara: in campo c’è un solo centrosinistra, rappresentato dalla coalizione del Pd. E’ abbastanza evidente infatti che ogni voto per LeU è un vantaggio per la destra e per i populisti”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background