Avati: “Lascio la Commissione per i contributi selettivi”  

Scritto da il 1 febbraio 2018

Avati: Lascio la Commissione per i contributi selettivi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 02/02/2018 21:35

Pupi Avati lascia la Commissione di esperti, prevista dalla nuova legge sul cinema, per la selezione dei progetti e la concessione di contributi selettivi al settore cinematografico e audiovisivo. “Sono a Ferrara – spiega all’AdnKronos Avati – e ho appena parlato con il ministro Franceschini: ho rassegnato le dimissioni perché, su alcuni organi di stampa, alcuni giornalisti mi hanno definito vecchio e cattolicissimo. Alcuni mi hanno detto addirittura che sono di centrodestra. Insomma, anziché considerare apprezzabile il fatto che una persona, che ha realizzato 50 film, si dichiari disponibile gratuitamente a sobbarcarsi una cosa così complicata, la si vilipende e la si sfotte”.

“E poi – continua Pupi Avati – chi mi critica non ha una competenza nei riguardi del cinema paragonabile alla mia. La competenza, d’altra parte, non ha un’età, non ha un’anagrafe. Vorrei fare un confronto pubblico con queste persone che sostengono che io sia inadeguato a valutare un progetto”, conclude il regista. A far parte della commissione ci sono anche Paolo Mereghetti, Marina Cicogna, Enrico Magrelli e Daria Bignardi.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background