Russiagate, ok a diffusione memo anti Fbi  

Scritto da il 1 febbraio 2018

Russiagate, ok a diffusione memo anti Fbi

(Afp)

Pubblicato il: 02/02/2018 20:01

Donald Trump ha autorizzato la diffusione del controverso ‘memo Nunes’, il documento redatto da membri repubblicani della Camera che fa riferimento a presunti abusi e irregolarità dell’Fbi nell’ambito dell’inchiesta sul Russiagate. Il presidente degli Stati Uniti, rende noto la Cnn citando un portavoce della Casa Bianca, ha comunicato alla Commissione Intelligence della Camera – presieduta dal repubblicano Devin Nunes – che il documento può essere reso pubblico.

“E’ una vergogna. Molte persone dovrebbero vergognarsi” ha detto Trump rispondendo alle domande sul ‘memo Nunes’. “L’ho inviato al Congresso, qualsiasi cosa faranno va bene. Credo sia terribile, è una vergogna quello che sta succedendo in questo Paese”, ha detto Trump davanti alle telecamere dei network.

“L’ho mandato al Congresso – ha ripetuto il presidente, parlando nello Studio Ovale, dove ha ricevuto sette disertori nordcoreani – e loro faranno quello che faranno, qualsiasi cosa facciano va bene. E’ stato declassificato, vediamo cosa succede. Molta gente dovrebbe vergognarsi”.

Il memoriale Nunes “solleva serie preoccupazioni sull’integrità delle decisioni assunte ai più alti livelli del dipartimento di Giustizia e dell’Fbi” afferma una dichiarazione della Casa Bianca, diffusa dopo che il presidente Trump ha desecretato il controverso documento.

La decisione di rendere pubblico il memorandum riservato, afferma la Casa Bianca, è stata presa di concerto con il team di sicurezza nazionale del presidente Trump. Il team comprende “funzionari delle forze dell’ordine e membri dell’intelligence, dei quali il presidente Trump ha gran rispetto”.

Per il senatore democratico Mark Warner “questa rivelazione al pubblico senza precedenti di materiale secretato, durante un’indagine in corso, è pericolosa per la nostra sicurezza nazionale“.

Il memorandum di Devin Nunes “travisa” le informazioni e omette importanti parti del contesto, attaccano i membri democratici della commissione intelligence della Camera. “Il documento repubblicano travisa informazioni altamente riservate che pochi membri del Congresso hanno visto e che il presidente Nunes stesso ha scelto di non rivedere”, si legge in una dichiarazione della minoranza democratica della commissione, citata dai media americani. Il documento, continuano i democratici, omette dettagli “vitali sul contesto e le informazioni” contenute nelle richieste di mandato dell’Fbi e del dipartimento di Giustizia e ignora “come e perché” l’Fbi abbia avviato indagini di controspionaggio sulle interferenze russe nella campagna elettorale e i legami con la campagna di Trump.

I democratici sollevano anche il sospetto che il documento sia stato preparato in coordinamento con la Casa Bianca. “Quando abbiamo chiesto se lo staff repubblicano che ha scritto il memorandum abbia coordinato la stesura con la Casa Bianca, il presidente si è rifiutato di rispondere”, affermano i deputati della minoranza.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background