Pamela, svolta nelle indagini  

Scritto da il 5 febbraio 2018

Pamela, svolta nelle indagini

(Fotogramma)

Pubblicato il: 06/02/2018 12:40

Pamela ha avuto una crisi, è andata in overdose. Non sapevo cosa fare, sono scappato”. E’ quanto avrebbe sostenuto, secondo quanto si apprende da fonti della Procura di Macerata, Innocent Oseghale, il nigeriano finito in carcere per la morte di Pamela Mastropietro, la ragazza romana fatta a pezzi e chiusa in due trolley abbandonati nella campagna di Macerata.

Il 28enne nigeriano resta in carcere ma solo per le accuse di occultamento e vilipendio di cadavere. Il gip di Macerata Giovanni Maria Manzoni ha convalidato il fermo per Oseghale ma non ha ritenuto esserci gravi elementi indiziari rispetto all’accusa di omicidio, per cui comunque resta indagato.

Si attendono, intanto, gli esiti degli esami tossicologici visto che al momento i primi responsi arrivati dall’autopsia non hanno dato un’indicazione chiara e univoca sulla morte della 18enne romana. Sull’omicidio della ragazza, intanto, ci sarebbe un altro indagato.

Ho parlato con la mamma di Pamela, la signora Alessandra, per esprimerle la mia vicinanza – ha scritto su Facebook la presidente della Camera ed esponente di Liberi e Uguali, Laura Boldrini – Da madre, non riesco neanche a immaginare il dolore che sta provando in questi giorni terribili. Una donna forte che con grande senso di responsabilità chiede giustizia, non vendetta. Una donna che sta dando a tutti noi una lezione di civiltà”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background