Clochard ucciso al Flaminio, c’è un fermo  

Scritto da il 8 febbraio 2018

Clochard ucciso al Flaminio, c'è un fermo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 09/02/2018 20:37

E’ stato fermato dagli agenti del gruppo Parioli della polizia locale di Roma il presunto responsabile dell’omicidio del clochard trovato morto una settimana fa all’interno dello stadio Flaminio. L’uomo, a quanto si apprende, è un cingalese connazionale della vittima. Ora sarà sottoposto alle procedure di fotosegnalamento. L’omicidio sarebbe avvenuto in seguito a un litigio.

L’uomo è stato individuato a seguito della testimonianza di uno dei connazionali della vittima, che, ascoltato dagli inquirenti, ha fornito una utenza telefonica corrispondente a un altro connazionale che a suo dire aveva “pestato a sangue” la vittima, deceduta il 2 febbraio scorso.

Partendo da questo elemento, gli agenti della Polizia Locale del II gruppo Parioli sono risaliti all’identità dell’indiziato e successivamente, tramite altre indagini e testimonianze, a un appartamento in via Casilina dove l’uomo al momento risiedeva. Gli agenti, appostati fuori della casa, lo hanno individuato al suo rientro e condotto presso gli uffici del comando di Viale Parioli, diretto dal dott. Bertola, dove al momento si trova in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background