M5S, pugno duro su candidato massone. Lui: “Vado avanti”  

Scritto da il 10 febbraio 2018

M5S, pugno duro su candidato massone

(fermo immagine da Facebook /Movimento 5 Stelle Stabia)

Pubblicato il: 11/02/2018 19:30

Pugno duro dei vertici del Movimento 5 Stelle nei confronti di Lello Vitiello, candidato nel collegio uninominale di Castellammare di Stabia per la Camera dei deputati e – come rivela il quotidiano ‘Il Mattino’ – esponente della loggia massonica napoletana La Sfinge, che aderisce al Grande Oriente d’Italia. A quanto apprende l’Adnkronos, il Movimento sarebbe pronto a chiedere all’avvocato campano di firmare un modulo con l’impegno a dimettersi in caso di elezione. Soluzione già adottata per Emanuele Dessì, Carlo Martelli e Andrea Cecconi.

“Nel Movimento – spiegano fonti di primo piano – non è accettabile che ci siano candidati iscritti alla massoneria, anche se ‘in sonno'”, come nel caso di Vitiello, al quale viene anche contestato il fatto di non aver informato i vertici del Movimento della sua appartenenza alla loggia.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background