Joan Baez per la prima volta alle Terme di Caracalla   

Scritto da il 12 febbraio 2018

Joan Baez per la prima volta alle Terme di Caracalla

Pubblicato il: 13/02/2018 13:18

Ancora un extra per il cartellone di Caracalla 2018: Joan Baez, lunedì 6 agosto, sul palcoscenico delle Terme presenterà il suo nuovo album ‘Whistle Down the Wind’. Dal 2008 questo è il primo album in studio dell’artista, registrato in soli dieci giorni a Los Angeles e prodotto da Joe Henry (vincitore di 3 Grammy Award) con interpretazioni di brani scritti da Tom Waits, Josh Ritter, Anohni, Joe Henry, Eliza Gilkyson, Mary Chapin Carpenter, Tim Eriksen.

Leggendaria protagonista della musica folk americana e della cultura del ’68, a cinquant’anni di distanza da quella straordinaria stagione, Joan Baez saluta con questo tour il grande pubblico dei suoi appassionati. Poco dopo la sua entrata nella Rock & Roll Hall Of Fame nell’aprile 2017, Joan Baez aveva, infatti, annunciato che il 2018 sarebbe stato il suo ultimo anno di tournée ufficiali.

“Non vedo l’ora di essere in tour con un bellissimo nuovo album di cui sono davvero orgogliosa. Accolgo con piacere l’opportunità di condividere questa nuova emozione con i miei fan storici ed il pubblico in tutto il mondo”, ha detto l’artista annunciando che sta per intraprendere in Europa un lungo tour d’addio alle scene (Fare Thee Well) che toccherà anche l’Italia.

Nel corso dei sessant’anni dall’esibizione al Club 47 di Cambridge, Massachusetts, del 1958 e del successivo storico debutto del 1959 al Festival folk di Newport, numerosi premi, riconoscimenti e attività si sono succedute a ritmo frenetico per la cantautrice statunitense. Nell’ottobre 2011, le è stata conferita la prestigiosa Legion D’Onore, il più alto riconoscimento francese. La carriera di Joan Baez ha attraversato oltre 50 anni durante i quali ha marciato in prima linea nel movimento per i diritti civili, ha introdotto Bob Dylan nel mondo, musicale e non, nel 1963 e ha ispirato Václav Havel a combattere per la Repubblica Ceca.

L’artista rimane così una forza musicale di influenza incalcolabile. Ha marciato in prima linea nel movimento per i diritti civili con Martin Luther King, ha illuminato i riflettori sul movimento della parola libera, ha organizzato la resistenza alla guerra del Vietnam, ha sostenuto le Dixie Chicks per il loro coraggio di protestare contro la guerra in Iraq, è salita sul palco con il vecchio amico Nelson Mandela all’Hyde Park di Londra mentre il mondo festeggiava il suo 90esimo compleanno e, più recentemente, ha protestato per la costruzione in Dakota dell’oleodotto nella riserva Sioux di Standing Rock. E continua a sostenere ancor oggi con passione le cause che abbraccia.

I biglietti sono in vendita da oggi, martedì 13 febbraio, presso la biglietteria e il sito del Teatro dell’Opera di Roma e on line sul sito www.ticketone.it. Il tour italiano è prodotto da Ponderosa.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background