Ar-15, l’arma delle stragi Usa  

Scritto da il 14 febbraio 2018

Ar-15, l'arma delle stragi Usa

(Foto da Wikipedia)

Pubblicato il: 15/02/2018 13:36

Las Vegas, Orlando, Newton, Sutherland Springs in Texas e ora Parkland. C’è qualcosa che accumuna le stragi avvenute in queste città: l’arma usata, la più popolare negli Usa, si legge su usatoday.com. Si parla dell’Ar-15, un fucile semiautomatico, utilizzato anche ieri da Nikolas Cruz.

La National Rifle Association, potente lobby americana delle armi, ha definito l’AR-15 il “fucile più popolare in America”. E sarebbero più di 8 milioni gli americani che ne possiedono uno. Secondo l’Nra la popolarità di questa arma è cresciuta perché è “personalizzabile, adattabile, affidabile e precisa”. È anche versatile e può essere utilizzato nel “tiro sportivo, nella caccia e anche per difendersi”, ha sottolineato l’Associazione, aggiungendo che la possibilità di “personalizzare” così tanti componenti del fucile “è una delle cose che lo rende così unico. “

Secondo la Brady Campaign to Prevent Gun Violence, organizzazione no-profit che si batte per il controllo delle armi da fuoco, l’AR-15, modello civile dell’M-16 (utilizzato dall’esercito Usa), è la versatilità dell’arma a renderla così popolare.

La pensa in modo diverso Dean Hazen, esperto di armi e istruttore di tiro, secondo il quale è tutta questione di emulazione visto che “in commercio ci sono fucili più potenti e più pericolosi” dell’Ar-15 “ma non vengono usati”. E gli autori di queste stragi, non sapendo granché sulle armi, lo scelgono proprio per la sua reputazione, per ciò che hanno provocato in precedenti sparatorie di massa.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background