Musica: Franceschini dal barbiere a Casa Rossini apre celebrazioni compositore  

Scritto da il 16 febbraio 2018

Franceschini dal barbiere apre le celebrazioni di Rossini

Pubblicato il: 17/02/2018 17:31

“Una spuntatina leggera leggera, senza accorciarli troppo”. Il ministro dei beni culturali, Dario Franceschini, con queste parole si è seduto sulla poltrona di Casa Rossini a Pesaro e, con in sottofondo le note della sinfonia del ‘Barbiere di Siviglia’, si è sottoposto alle cure del Figaro, dando così il via ‘ufficioso’ alle celebrazioni del 150esimo anniversario della morte di Gioacchino Rossini, istituito con una legge speciale, che prevede moltissimi eventi in Italia e nel mondo fino a febbraio 2019. “Le celebrazioni hanno un anno intensissimo di iniziative – ha detto Franceschini all’Adnkronos – e sono un’occasione per celebrare Rossini non solo per Pesaro ma per tutta l’Italia, perché Rossini è uno dei grandi italiani conosciuti e amati in tutto il mondo; e poi fanno parte di una iniziativa intelligente di Pesaro, destagionalizzare cioè è non avere soltanto il mare, ma avere tutto l’anno un turismo legato alla cultura oltre a quello balneare. Una scelta intelligente e Rossini sarà un grande traino”. Prima di sedersi sulla poltrona ottocentesca da barbiere, fra l’altro donata da lui stesso alla Casa di Rossini, Franceschini ha scherzato dicendo: “Adesso sono qui, la prossima volta verrò a tagliarmi i capelli per il bicentenario”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background