Allo studio gel anticancro  

Scritto da il 20 febbraio 2018

Allo studio gel anticancro

(Fotogramma)

Pubblicato il: 21/02/2018 20:24

Gli scienziati della University of North Carolina hanno creato una sostanza iniettabile simile a un gel che contiene farmaci combinati. Una formulazione che consente di far arrivare i medicinali direttamente al tumore, in modo sequenziale (prima il chemioterapico, poi l’immunoterapico) ed efficace. I risultati su modelli animali ottenuti finora suggeriscono che questo approccio potrebbe un giorno essere utilizzato subito dopo la rimozione dei tumori primari: grazie al rilascio localizzato della terapia è stata inibita significativamente la recidiva del cancro dopo l’intervento chirurgico.

Essenzialmente, la nuova risorsa è un idrogel a base di polimeri che può essere ‘caricato’ con farmaci, un chemioterapico e un agente immunoterapico. Iniettato nel tumore, il gel si è attivato rilasciando prima la gemcitabina e poi l’anti-Pd-L1. Contribuendo a far raggiungere risultati misurabili in termini di inibizione della crescita del tumore e riduzione delle recidive. La ricerca – pubblicata su ‘Science Translational Medicine’ – si è concentrata su due tipi specifici di melanoma e di cancro al seno, ma gli esperti dicono che potrebbe funzionare anche in altri tipi di tessuto.

“Abbiamo creato un metodo semplice per somministrare la chemioterapia sfruttando la biologia del tumore, con effetti collaterali limitati”, ha detto l’autore senior Zhen Gu, professore associato del Dipartimento di Ingegneria biomedica dell’ateneo americano. “Abbiamo molto lavoro da fare prima delle sperimentazioni cliniche umane, ma pensiamo che questo approccio sia molto promettente”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background