Crescentini: “Non votare è una cazz…ta atomica”  

Scritto da il 22 febbraio 2018

Crescentini: Non votare è una cazz…ta atomica

Carolina Crescentini, ospite di ‘Adnkronos Live’

Pubblicato il: 23/02/2018 15:26

Chi vota scheda bianca fa una cazzata atomica”. Lo ha detto Carolina Crescentini, ospite nel pomeriggio di ‘AdnKronosLive’, parlando delle prossime elezioni. “Sono spaventata dall’ondata di violenza, verbale e anche fisica, dall’intolleranza che c’è in giro, dal razzismo, dal sessismo -ha detto la bionda attrice romana- e dall’assenza di onestà di tutti i partiti italiani. Non mi riconosco in una società del genere “. Nonostante ciò, esorta tutti ad andare a votare, perché è un dovere. “Il mio voto sarà sulla base di ciò che ritengo più vicino a me -dice- ma non perché mi rappresenti in pieno, più per fermare quello che non voglio”.

NELLE SALE CON ‘SCONNESSI’ – L’attrice romana è da ieri nelle sale con ‘Sconnessi’, il film diretto da Cristian Marazziti, insieme a Ricky Memphis e Stefano Fresi. La pellicola racconta la storia di una famiglia allargata che si ritrova isolata in un paesino sperduto senza connessione internet, facendo emergere dinamiche sopite e ingranaggi quotidianamente ‘nascosti’ dalla continua connessione. “Io non sono dipendente dai social -dice Crescentini – anche se ammetto che ho tanti amici all’estero e i social sono un modo per restare in contatto con loro”.

LA MATERNITA’ – Carolina è attualmente nelle sale anche con ‘A casa tutti bene’, il film di Gabriele Muccino nel quale interpreta una moglie incinta, gelosa e paranoica. “Nella vita mi piacerebbe avere un bambino, poi vediamo quello che succederà” dice l’attrice, e rivela che per interpretare il film, nel quale recita anche la scena del parto, ha visto tanti filmati su Youtube e si è un po’ impressionata. “Ho trovato tanti filmati di donne che hanno postato il loro parto – racconta – e la cosa più divertente è quello che riescono a dire ai mariti durante quelle ore”, scherza.

ROMA – Crescentini è romanissima, eauspica per la sua città “almeno il livello base”.Penso che ormai si sfiori il macchiettistico da anni”, dice con chiarezza. E se fosse sindaco per un giorno (“Ma non vorrei mai essere sindaco, perché penso sia un ruolo orrendo”), chiede almeno di “non morire nelle buche, che sia una città pulita e di conseguenza meno topi e altri animali che si aggirano intorno a noi, e poi vorrei che, dato che è una città che campa di rendita sulla sua bellezza e sulla sua arte, che sia almeno a livello delle altre città europee”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background