Giovani talenti improvvisando fra classico e jazz  

Scritto da il 22 febbraio 2018

Giovani talenti improvvisando fra classico e jazz

Pubblicato il: 23/02/2018 15:55

Giovani talenti al pianoforte per esprimere l’arte dell’improvvisazione, che tanta parte ha avuto nella storia della musica e che è l’anima del jazz. A esibirsi è stato Virgilio Volante, pianista diciannovenne originario di Cassino che già ha all’attivo numerosi riconoscimenti, in grado di passare da Bach a Chick Corea, da Beethoven a Gershwin, in un vero e proprio tripudio di ‘Classic in jazz’. Questo, infatti, il titolo del concerto che lo ha visto protagonista, introdotto dalla musicologa e pianista Gaia Vazzoler, improvvisando appunto al pianoforte da Bach al Novecento.

Un evento organizzato dal Rotary Club Roma Eur Distretto 2080, in collaborazione con l’Istituto polacco di Roma e inserito nel programma musicale delle celebrazioni per il centenario dell’indipendenza di Polonia (1918-2018). Giunto alla 12ma edizione, il ciclo musicale è promosso a fini benefici con la raccolta fondi per i progetti del Rotary Club Roma Eur, presieduto da Carla Lendaro.

Madrina della manifestazione Tiziana Martino de Carles, che ha organizzato la serata, alla quale sono intervenuti, per l’Istituto polacco, la direttrice Agniezska Bender, che ha portato il saluto anche del vicedirettore e primo consigliere d’Ambasciata Marek Szepanowski, la responsabile della Segreteria generale e dell’organizzazione, Jolanta Chiceka Speranza, la responsabile della Sezione musicale, Magdalena Widlaek Avolio. L’evento è stato anche l’occasione per un omaggio al compositore e musicista polacco Ignacy Jan Paderewski – ricordato dalla relatrice Agniezska Pudlis – che diede un importate contributo alla rinascita e alla formazione dello Stato della Polonia, e al quale è dedicata una mostra che si è aperta in questi giorni a Varsavia.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background