Aziende Usa posano armi: ‘Stop collaborazione con Nra’  

Scritto da il 23 febbraio 2018

Aziende Usa posano armi: 'Stop collaborazione con Nra'

(Afp)

Pubblicato il: 24/02/2018 17:53

Due compagnie aeree, una banca. E poi assicurazioni e società per il noleggio di auto. Una dopo l’altra, aumentano le aziende che non vogliono essere associate alle armi e che annunciano l’interruzione di ogni tipo di collaborazione commerciale con la Nra, la potentissima National Rifle Association.

Il tema del controllo delle armi è tornato con prepotenza al centro del dibattito dopo la strage compiuta a Parkland, in Florida, dal 19enne Nikolas Cruz. In un liceo della città, lo scorso 14 febbraio, sono state uccise 17 persone.

Tra le prime aziende a tagliare i ponti con la Nra è stata la First National Bank di Omaha, che non rinnoverà la carta di credito creata in collaborazione con l’associazione. Su Twitter, i social manager di varie compagnie vengono bombardati con messaggi a cui è abbinato l’hashtag #BoycottNRA. “Il feedback dei clienti ci ha spinto a rivedere il nostro rapporto con la Nra. Di conseguenza, la First National Bank di Omaha non rinnoverà il contratto con la National Rifle Association per emettere la NRA Visa Card”, si legge in tweet dell’istituto di credito.

La catena alberghiera Best Western, invece, si è sentita in dovere di precisare che la società “non è un partner della National Rifle Association”. La Hertz, brand noto nel settore dell’autonoleggio, dai propri canali social fa sapere di aver “informato la Nra che abbiamo interrotto il programma di noleggio agevolato”.

Enterprise, altra azienda del ramo che controlla 3 diversi brandi, ad una follower particolarmente pressante ha replicato spiegando che “tutti i marchi hanno interrotto gli sconti per i membri Nra. La novità sarà in vigore dal 26 marzo”.

MetLife, colosso delle assicurazioni, in cima al proprio profilo ha fissato un cinguettio: “Diamo valore a tutti i nostri clienti, ma abbiamo deciso di terminare il nostro programma di sconti con la Nra”. Un altra compagnia del settore, Chubb, come spiega l’emittente Abc già 3 mesi fa aveva comunicato all’Nra l’intenzione di porre fine al ‘Carry Guard insurance program’.

All’elenco, last but not least, si sono aggiunte anche due compagnie aere. La Delta ha annuncia che “sta contattando la Nra per informarla che metterà fine al contratto per tariffe agevolate. Chiederemo alla Nra di rimuovere le nostre informazioni dal loro sito”. Poco dopo, è stato il turno della United: “Non offriremo più tariffe agevolate alla Nra per il loro meeting annuale e chiediamo la rimozione delle informazioni dal loro sito”.

Dagli aerei alla tecnologia: la Symantec, colosso della cybersecurity, in maniera perentoria comunica che “ha stoppato il suo programma di sconti con la National Rifle Association”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background