Teatro: a Villa Torlonia 4 cicli di incontri per ‘riflettere’ sul ‘Capitale’  

Scritto da il 23 febbraio 2018

A Villa Torlonia 'Favole marxiane' per i 200 anni di Marx

L’immagine della locandina di ‘Favole marxiane’

Pubblicato il: 24/02/2018 18:52

Nell’ambito del ‘progetto Marx’ che approderà a giugno al Teatro Argentina con l’allestimento dello spettacolo ‘Il Capitale’ di Karl Marx diretto da Marco Lucchesi, il Teatro di Roma, in collaborazione con l’Istituto Treccani e il Conservatorio di Santa Cecilia, propone ‘Favole marxiane’, un ciclo di 4 incontri domenicali (ore 11), che si svolgono al Teatro di Villa Torlonia. A 200 anni dalla nascita di Marx (5 maggio 1818) e a poco più di 150 anni dalla sua pubblicazione (1867). Un avvicinamento in quattro tappe per introdurre gli elementi fondamentali di quest’opera monumentale attraverso la lettura di favole e racconti dai contenuti marxiani, così come si dice facesse lo stesso Karl Marx con le sue figlie Eleanor, Laura e Jenny, la sera prima di augurargli la buona notte.

Le favole, scritte dagli allievi della Scuola di Perfezionamento del Teatro di Roma si alterneranno ad intermezzi musicali eseguiti dal vivo dai giovani musicisti del Conservatorio, con contributi di giovani storici proposti dalla Treccani e incontri filosofico/letterari curati da personalità della cultura, diversamente orientate nei confronti dell’opera. Il primo appuntamento è in programma domani. Seguiranno poi gli incontri del 18 marzo, 29 aprile e 20 maggio con le seguenti favole: ‘E il cerchio si svegliò nel mondo nuovo’ di Sylvia Milton, ‘Ciudad Juarez’ di Luisa Casasanta, ‘La casa sul lago di fumo’ di Giuliana Vigogna, ‘Il paese della Conoscenza’ di Alessandro Minati. ”Il profilo generazionale che segna il gruppo di lavoro, la compagnia e i musicisti del Conservatorio, è un elemento fondamentale di questa trasposizione che si assume la responsabilità di un contributo scenico alla ricollocazione contemporanea di un pensiero storicamente necessari”, racconta il regista Marco Lucchesi.

”Proprio per questa ragione, il carattere della proposta, che si ispira a parte dei contenuti de ‘Il Capitale’, inaspettatamente eccentrici per il loro sguardo divertito e divertente e per la capacità di attraversare in modo disinvolto vari generi dell’esposizione – prosegue- invita e coinvolge un pubblico composto da spettatori di varie età. Soprattutto i più giovani – ricorda- che potranno avvicinarsi all’attualità dei valori racchiusi nei testi con competente leggerezza. ‘Favole Marxiane’, in quattro incontri mensili, accompagnerà il pubblico, tra febbraio e maggio, verso lo spettacolo di giugno interpretato dalle attrici e dagli attori del Teatro di Roma. A un secolo e mezzo dalla pubblicazione gli elementi costitutivi de ‘Il Capitale’ vengono letti ‘quasi’ come una conferma dei valori del cristianesimo.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background