Assegni, occhio alle sanzioni  

Scritto da il 25 febbraio 2018

Assegni, occhio alle sanzioni

(Fotogramma)

Pubblicato il: 26/02/2018 13:27

Il divieto di aprire conti o libretti di risparmio in forma anonima o con intestazione fittizia e l’obbligo di indicare il beneficiario e la clausola ‘non trasferibile’ su assegni bancari, circolari o postali di importo pari o superiore a 1.000 euro. Sono alcune delle novità in merito all’utilizzo di assegni, libretti al portatore e contanti introdotte nell’attuale normativa per contrastare il fenomeno del riciclaggio ed il finanziamento del terrorismo. Occhio, però, alle multe, in quanto bastano piccole dimenticanze per incorrere in pesanti sanzioni. In particolare, in caso di violazioni per la soglia dei contanti e degli assegni, come la mancata indicazione della ‘non trasferibilità’, la sanzione varia da 3.000 a 50.000 euro. Per il trasferimento dei libretti al portatore, invece, la sanzione può variare da 250 a 500 euro. La stessa sanzione si applica nel caso di mancata estinzione dei libretti al portatore esistenti entro il termine del 31 dicembre 2018. Per quanto riguarda l’utilizzo, in qualunque forma, di conti o libretti anonimi o con intestazione fittizia, la sanzione è in percentuale e varia dal 10 al 40% del saldo.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background