La Juve vuole il poker  

Scritto da il 26 febbraio 2018

La Juve vuole il poker

(Afp)

Pubblicato il: 27/02/2018 13:21

“La Coppa Italia è ugualmente un obiettivo importante. Nell’era moderna non c’è stata ancora una squadra che ha vinto 4 volte di seguito la Coppa nazionale. Per noi è un obiettivo importante, come fosse una finale”. Non vuole distrazioni né cali di tensione in vista del rush finale della stagione il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, pronto al match dell’Allianz Stadium di domani contro l’Atalanta, ritorno di semifinale di Coppa Italia.

“Non sarà facile perché affrontiamo una squadra tosta che non meritava di uscire dall’Europa League, una squadra che ha la chance di arrivare in finale, cosa che non capita tutti gli anni, sarà una bella sfida ma dobbiamo farci trovare pronti, l’1-0 dell’andata non conta, ti lascia pochi vantaggi e devi far bene”, prosegue il mister in conferenza stampa da Vinovo.

“Domani sarà una partita da dentro o fuori, poi ci tufferemo nel campionato. Il bello è rimanere dentro le competizioni perché dobbiamo avere l’ambizione di farlo. Dobbiamo tenere un profilo basso e lavorare facendoci trovare pronti per giocarci le nostre chance domani, in campionato e in Champions”, prosegue.

Per quanto riguarda la formazione anti-Atalanta, Allegri aggiunge: “Chi può esser recuperato per la panchina è Higuain. Restano fuori Cuadrado, De Sciglio e Bernardeschi. Dybala ha bisogno di minuti e domani sarà della partita, o dall’inizio o a sfida in corso. Paulo sta meglio, abbiamo bisogno di lui”.

Infine su Marchisio: “Claudio ha ottime probabilità di giocare. Futuro? Devono tutti rimanere concentrati sull’obiettivo poi a giugno ognuno deciderà il proprio futuro”, conclude Allegri.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background