Chi c’è nella squadra di Di Maio  

Scritto da il 27 febbraio 2018

Chi c'è nella squadra di Di Maio

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/02/2018 09:08

Due economisti, un docente di diritto privato, una dirigente ministeriale e un generale dell’Arma. I primi componenti della possibile squadra di governo M5S sono stati svelati ieri da Luigi Di Maio a ‘Di Martedì’, che oltre ai nomi già annunciati di Sergio Costa e Lorenzo Fioramonti, ha fatto quelli di Pasquale Tridico, Alessandra Pesce e Giuseppe Conte. Prima di andare da Floris, in mattinata Di Maio aveva inviato al Colle una mail con la lista completa dei ministri che proporrà al Presidente della Repubblica se i 5 Stelle andranno a palazzo Chigi.

Il primo componente del possibile Esecutivo pentastellato era stato annunciato qualche giorno fa. Si tratta del generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Sergio Costa, comandante della Regione Campania dei Carabinieri forestali, scelto per il ruolo di ministro dell’Ambiente. Costa, “laureato in Scienze Agrarie, master in Diritto dell’Ambiente e specializzato in investigazioni ambientali” è stato chiamato per il suo impegno “nel contrasto alle ecomafie e al clan dei Casalesi”, ha detto di Di Maio.

Inoltre, Costa “ha scoperto la più grande discarica di rifiuti pericolosi di Europa seppellita nel territorio di Caserta, mettendo a nudo gli opachi rapporti delinquenziali nell’ambito dei rifiuti tossici. Ha anche scoperto la discarica dei rifiuti nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio”. L’altro nome annunciato, è quello di Lorenzo Fioramonti, economista, docente di Economia Politica all’Università di Pretoria, in Sudafrica e unico dei 4 candidati nelle liste M5S. Fioramonti andrebbe a ricoprire il ruolo di ministro dello Sviluppo Economico. “Finalmente avrò la possibilità di mettere in pratica ricerche che conduco da oltre un decennio” ha detto.

Al ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale spunta il nome di un altro economista, Pasquale Tridico, che interpellato sulla legge Fornero ha detto: “Gli autori stessi della legge Fornero hanno iniziato a cambiarla, hanno inserito l’Ape social, hanno introdotto alcune categorie esentate… Mi sembra ragionevole che una persona, dopo aver lavorato 40 anni, possa andare in pensione”.

Alessandra Pesce, dirigente Mipaf, andrebbe invece all’Agricoltura. Nella squadra di Di Maio c’è poi Giuseppe Conte, professore di Diritto Privato, scelto per il ministero della Pubblica amministrazione, de-burocratizzazione e meritocrazia. “Il mio cuore è tradizionalmente battuto a sinistra – ha ammesso Conte -. Il mio primo contatto con il Movimento risale a quattro anni fa”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background