Fisco, le scadenze di marzo  

Scritto da il 27 febbraio 2018

Fisco, le scadenze di marzo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/02/2018 06:58

Si parte il 7 marzo con la trasmissione delle Certificazioni Uniche, si prosegue il 16 con il versamento dell’Iva relativa al 2017 e si finisce il 26, ultimo giorno utile per la presentazione degli elenchi riepilogativi Intrastat. Il mese di marzo 2018 è caratterizzato da numerosi appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Ecco il calendario completo – disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate – con la lista di tutte le tasse da pagare e le novità in materia di fisco.

7 MARZO – Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche (c.d. CU 2018) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2017;

8 MARZO – Scade il termine per esercitare l’opposizione a rendere disponibili all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese sanitarie sostenute nell’anno d’imposta precedente e ai rimborsi effettuati nell’anno precedente per prestazioni parzialmente o completamente non erogate, per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata;

15 MARZO – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente;

16 MARZO – Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’IVA relativa all’anno d’imposta 2017 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, senza applicazione della maggiorazione a titolo di interesse corrispettivo;

– Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente;

19 MARZO – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 febbraio 2018, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve);

20 MARZO – Scade il termine per poter esercitare l’opposizione all’utilizzazione dei dati delle erogazioni liberali effettuate nell’anno precedente per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata;

26 MARZO – Presentazione degli elenchi riepilogativi (Intrastat) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background